Lunedì 21 Gennaio 2019 | 18:34

LETTERE ALLA GAZZETTA

Fermiamo le disuguaglianze complessive

Cacciare i Pokemon? Si ma nel senso di mandarli via, cacciarli appunto. Insieme ai loro cacciatori. I Pokemon infatti non sono, come qualcuno potrebbe pensare, la causa del rimbambimento collettivo ma al contrario ne sono l'effetto, la conseguenza visibile. E se non lavoriamo seriamente sulle cause ci saranno tanti altri Pokemon nel nostro futuro. Purtroppo forme maniacali da autentico disturbo mentale vengono frettolosamente derubricate a fenomeni «ludici» dei quali ci si può anche vantare con gli amici. Stesso discorso andrebbe applicato all'uso compulsivo dei telefonini e dei social se non fosse per gli interessi miliardari messi in gioco che impediscono qualsiasi tentativo di approfondimento del fenomeno. A partire dalla scuola. Il sistema attuale giustifica (ovvero favorisce) le dipendenze compulsive e soprattutto riesce molto bene a monetizzarle.

Franco Prisciandaro, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400