Sabato 19 Gennaio 2019 | 21:43

LETTERE ALLA GAZZETTA

Troppe vite bruciate sulla strada

Lasciamo da parte, per un momento, alcune assurdità della burocrazia statale. È più importante il problema di quante vite si perdono sulla strada, per incoscienza, irresponsabilità e leggerezza. Il bollettino dei morti è da guerra, di quelle peggiori. Gli incidenti stradali sono la prima causa di morte sotto i trent’anni, non solo in Italia ma in tutta Europa. Più delle malattie e della droga. E non c’è campagna di sensibilizzazione che riesca a invertire significativamente la tendenza. Molte stragi avvengono nel fine settimana, per stanchezza o per effetto di alcol e droghe. La vita, quella propria e degli altri, vale infinitamente più di una folle corsa.

Lorenzo Grande, Polignano a Mare (Bari)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400