Martedì 22 Gennaio 2019 | 18:08

LETTERE ALLA GAZZETTA

L’amianto uccide ma i responsabili non si trovano

Tutti si dicono amareggiati per la decisione del tribunale, perché la salute dei lavoratori è sempre stata tutelata. Il processo sulle vittime dell’amianto andrà avanti.
Il tribunale di Ivrea ha condannato a cinque anni e due mesi Carlo De Benedetti e il fratello Franco. A Corrado Passera, che guidò l’Olivetti dal 1992 al 1996, il tribunale, in primo grado, ha inflitto un anno e undici mesi, con la sospensione condizionale. Ad altri manager, in carica tra il 1978 e il 1996, sono state inflitte pene tra un anno e quattro anni.
Ricordo che nel 2015, il processo Eternit si è chiuso in Cassazione, con la prescrizione di tutti gli imputati. L’amianto uccide, ma i responsabili non si trovano.

Fabio Sìcari, Bergamo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400