Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 08:05

LETTERE ALLA GAZZETTA

Una forma primitiva di ludopatia

Credevo che il gioco a carte per strada o nei giardini pubblici fosse vietato da qualche articolo di Legge ma evidentemente ricordavo male visto che il Comune di Bari ha addirittura costruito dei gazebo nel giardino della Chiesa russa a Carrassi per proteggere da sole o pioggia le decine di giocatori che si alternano e accalcano intorno ai tavoli in pietra, dal mattino presto sino a sera. Con breve pausa pranzo e/o esigenze... geriatriche.
Non è difficile neppure sentire qualche "parolina" di rammarico per l'asso giocato male. Ed ora ci sono pure i tavoli usati da ragazzini emuli dei nonni. Non è certo uno spettacolo edificante, neppure se giustificato dalla volontà del Comune di dare un intrattenimento a pensionati che evidentemente non hanno di meglio da fare tutto il giorno. Una forma primitiva di ludopatia.

Mimmo De Lucia, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400