Lunedì 20 Gennaio 2020 | 04:44

Il Biancorosso

Serie C
Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl 22 gennaio
Bari, al via il convegno «Il senso delle parole» con FNSI e Martella

Bari, al via il convegno «Il senso delle parole» con FNSI e Martella

 
FoggiaL'operazione dei cc
Cerignola, beccati 4 giovanissimi ladri di moto: arrestati

Cerignola, beccati 4 giovanissimi ladri di moto: arrestati

 
TarantoIl caso
Capitale della Cultura italiana 2021: prove di sintesi fra Taranto e Grecìa Salentina

Capitale della Cultura italiana 2021: prove di sintesi fra Taranto e Grecìa Salentina

 
BrindisiNel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
Materaarte
Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

 
Leccenel Salento
S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

 
Batl'ultimo saluto
Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

 

i più letti

LETTERE ALLA GAZZETTA

In Italia davvero tutto è possibile

Leggo sulla «Gazzetta del Mezzogiorno» le cause possibili di quel maledetto scontro tra treni locali. Ad un certo punto mi blocco leggendo (spero vivamente di avere interpretato male) che tra le concause che possono avere causato il ritardo del treno in stazione e, quindi avere contribuito ad una errata manovra del capostazione c'è quella che «il treno ha dovuto perdere dei minuti per aver fatto scendere dal vagone un disabile in carrozzina» mi sono detto: vuoi vedere che alla fine la responsabilità del disastro non sarà dei capistazione, del sistema obsoleto di controllo della linea, della mancanza di sistemi di allarme, di comunicazione inesistente e dei ritardi burocrati (per non parlare della responsabilita di alcuni politici, ma questa è una altra storia..) ma sarà di quel disabile che è sceso alla stazione?
Non meravigliatevi, in Italia tutto è possibile. Diceva il compianto Franco Sorrentino: «Ma si può fare sta vita? Si può, si può...».

Raffaele Calabrese, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie