Lunedì 20 Gennaio 2020 | 03:47

Il Biancorosso

Serie C
Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl 22 gennaio
Bari, al via il convegno «Il senso delle parole» con FNSI e Martella

Bari, al via il convegno «Il senso delle parole» con FNSI e Martella

 
FoggiaL'operazione dei cc
Cerignola, beccati 4 giovanissimi ladri di moto: arrestati

Cerignola, beccati 4 giovanissimi ladri di moto: arrestati

 
TarantoIl caso
Capitale della Cultura italiana 2021: prove di sintesi fra Taranto e Grecìa Salentina

Capitale della Cultura italiana 2021: prove di sintesi fra Taranto e Grecìa Salentina

 
BrindisiNel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
Materaarte
Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

 
Leccenel Salento
S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

 
Batl'ultimo saluto
Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

 

i più letti

LETTERE ALLA GAZZETTA

Europa, torniamo allo spirito dei fondatori

Solo una Juventus non passa mai. Nel 1941, Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi firmarono il Manifesto di Ventotene, prima pietra della costruzione europea. Vi aderirono con entusiasmo i giovani popolari e socialisti.
A tren’tanni dalla morte di Spinelli, avvenuta nel 1986, in molte università ed in particolare a Roma e Lecce, fu fatto il punto sulla Unione Europea e furono bocciati sonoramente il Consiglio europeo e la Commissione europea, mentre si preconizzava la Brexit.
La morale della favola è che bisogna stare attenti alle frasi fatte come “i giovani sono per l’Europa”, perché i giovani sono per l’Europa finché sono giovani ma col tempo cambiano idea. Lasciamo stare, quindi, i flussi generazionali che lasciano il tempo che trovano, ma impegniamoci tutti per il ritorno allo spirito primitivo dei padri fondatori, senza farci troppe illusioni.
I sentieri tracciati dagli ardori giovanili sono arditi e romantici, ma su quei sentieri poi ci passa il rullo della storia ed il paesaggio non lo riconosci più.

Francesco Berardino, Foggia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie