Lunedì 27 Gennaio 2020 | 09:41

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato. Alle 15 la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaLa novità
Cerignola, ragazze «curvy» in passerella: ecco l’altra moda

Cerignola, ragazze «curvy» in passerella: ecco l’altra moda

 
BatCultura
Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

 
BariLa novità
Bari, al Museo «c'è un morto»: ecco il gioco virtuale di 5 giovani informatici

Bari, al Museo «c'è un morto»: ecco il gioco virtuale di 5 giovani informatici

 
BariL'inchiesta
Valigia di cartone sostituita dal trolley, ma pugliesi e lucani restano emigranti

Valigia di cartone sostituita dal trolley, ma pugliesi e lucani restano emigranti

 
BrindisiL'aggressione
Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

 
TarantoL'inchiesta
Taranto, falsi steward allo stadio: chiesto giudizio per 68

Taranto, falsi steward allo stadio: chiesto giudizio per 68

 
LecceIl video
San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

LETTERE ALLA GAZZETTA

Un capoluogo di impegni mai mantenuti

Nel 1940, il Comune di Bari diede la bella notizia alla stampa che la stazione sarebbe stata spostata, eliminando quel fascio di binari che divide in due la nostra città. Sono passati tanti anni ma la situazione è rimasta sempre uguale, anzi in questi giorni si parla del raddoppio dei binari della Bari-Lecce. Ma le novità sui programmi della nostra città non sono finiti. Nel settembre del 2001 la stampa pubblicò il successo di un convegno organizzato dal Sindaco dell’epoca Simeone Di Cagno Abbrescia entusiasta, perché intervennero anche gli architetti Bohigas, Buffi e Fuksas. In poche parole ormai si continua a parlare di migliorare la nostra città ma le cose sono rimaste invariate nonostante siano passati tanti decenni. Per non parlare poi del disastro dei rioni periferici, come ad esempio quello di via Gentile, dove i marciapiedi non sono percorribili, specialmente dai disabili, che sono costretti a camminare sulla strada.

Silvio Panaro, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie