Lunedì 21 Gennaio 2019 | 03:04

LETTERE ALLA GAZZETTA

A Bari è un sogno avere strade e marciapiedi in ordine

Il Comune di Bari ha dato vita a un vasto programma per sistemare il manto stradale di molte arterie cittadine. Impegno lodevole oltre che oneroso per le casse comunali. Nonostante questo impegno, tuttavia, viaggiare in auto a Bari resta un’avventura paragonabile a un safari, con le gomme e le sospensioni messe a dura prova. Forse sarà anche per questo che sono in netto aumento le vendite di Suv e fuoristrada, ormai gli unici mezzi adatti per superare buche e relativi fossati d’acqua quando piove.
Detto questo, i lavori di manutenzione dovrebbero essere moltiplicati perché ci sono grandi strade di collegamento - come per esempio viale Falcone e Borsellino - che sono ridotte a tratturi. Non si tratta solo di comodità, ma anche di sicurezza: molti automobilisti per evitare le trappole dell’asfalto sono costretti a deviazioni all’ultimo secondo, con frenate improvvise e rischio di tamponamenti.
La legge prevede che i soldi tolti agli automobilisti attraverso le contravvenzioni siano utilizzati proprio per la migliorare la sicurezza delle strade e per costruire parcheggi. A Bari questo accade? O piuttosto, come è prassi in molti altri Comuni, quei soldi vengono utilizzati per far quadrare i conti dell’amministrazione?
Un’ultima cosa. Insieme con l’asfalto delle strade vanno sistemati i marciapiedi, perché anche i pedoni hanno diritto alla sicurezza. Molto spesso la pavimentazione è rovinata con insidiose buche e mattoni sollevati che creano pericolosi intralci soprattutto alle persone anziane.
Insomma, avere strade e marciapiedi decenti dovrebbe essere la normalità e non un sogno.

Rocco Partipilo, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400