Martedì 22 Gennaio 2019 | 00:43

Lettere alla Gazzetta

Immigrati un ritorno al passato

L’ipotesi di chiudere le frontiere per contrastare l’immigrazione potrebbe rivelarsi il primo passo verso la cancellazione di quella convenzione di applicazione firmata il 19 giugno 1990 e il cui accordo risale a cinque anni prima.
Lo spazio Schengen è una zona di libera circolazione, dove i controlli alle frontiere sono stati aboliti per tutti i viaggiatori. Lo spazio Schengen è composto di 26 Paesi, di cui quattro non sono membri dell’Unione europea: Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera.
Non è la prima volta, e non sarà l’ultima, che alcuni Paesi storcono la bocca di fronte alle frontiere aperte. Ci sono stati ripetuti provvedimenti contro lo spazio Schengen. Una sorta di ritorno al passato.

Fabio Sìcari, Bergamo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400