Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 20:07

LETTERE ALLA GAZZETTA

Spesso dal male proviene un po’ di bene

Trenta anni dal disastro di Chernobyl con l'esplosione del reattore nucleare il 26 aprile 1986 in Unione Sovietica. Oltre alla disgrazia in sé fu notevolmente negativo l'atteggiamento delle autorità sovietiche che nascosero l'accaduto peggiorandone gli effetti e le conseguenze del disastro.
Bella invece fu la reazione popolare con la notevole solidarietà espressa con la ospitalità di bambini e bambine arrivati in molti paesi europei ed anche nella nostra terra di Puglia.
Un orgoglio questo che rimane sempre nel cuore. Nel cuore con gli occhi ed i sorrisi di questi piccoli e piccole molti dei quali adottati e divenuti pugliesi, baresi e quanto altro. Non ci può essere male da cui non venga un po’ di bene.

Gabriele Pirè, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400