Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 06:45

LETTERE ALLA GAZZETTA

Troppi litigi tra le autorità dello Stato

Piercamillo Davigo, presidente dell'associazione nazionale magistrati di recente nomina, dice «hanno vinto i corrotti, abbiamo migliorato la specie predata: abbiamo preso le zebre lente, le altre sono diventate più veloci».
Ma a riequilibrare poi le dichiarazione di Davigo - del resto in parte corrette - ci pensa Raffaele Cantone capo dell'Anac, l’Autorità anticorruzione, che sintetizza il suo pensiero in una intervista al «Corriere della Sera» con un «anche la magistratura ha le sue colpe».
Le massime autorità dello Stato, i rappresentanti dei tre poteri, dovrebbero collaborare e non litigare. I giovani, già con tanti problemi, per un lavoro che non trovano, se lo trovano non sanno se dura, e se avranno mai una pensione non possono appassionarsi più di tanto agli antichi riti di queste guerre interne.

Mimmo D’Aloia, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400