Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 21:54

LETTERE ALLA GAZZETTA

È il caso di dire la situazione è grave ma non seria

A dimostrare quale sia il reale stato dell'arte, bisogna rifarsi alle cifre comunicate dalla Banca d'Italia. I numeri relativi al solo mese di febbraio 2016 dimostrano che il debito pubblico è aumentato di «soli» 21,5 miliardi di euro mentre le entrate tributarie sono incrementate del 6.6%.
In attesa che la promessa «spending review» renziana, magicamente dispieghi i suoi mirabolanti effetti benefici sul Paese, non ci resta che constatare come al momento: «La situazione è grave ma non è seria».

Michele Macelletti, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400