Sabato 19 Gennaio 2019 | 06:51

LETTERE ALLA GAZZETTA

Una Prima Pagina senza i quotidiani del Meridione

Esiste da tempo in Italia una rete radiofonica, denominata Radio 3, di elevato contenuto culturale, sulla quale sono sintonizzati stabilmente gli apparecchi presenti nella mia abitazione. Una delle rubriche migliori e più seguite di tale emittente è Prima pagina, consistente nella rassegna della stampa italiana che va in onda ogni mattina dalle 7,15 e le 8,45: essa consiste nell’esposizione eseguita da un giornalista, che cambia di settimana in settimana, e di risposte da lui date a quesiti posti dagli ascoltatori.
Non solo gli editorialisti che si susseguono sono sempre riconducibili a giornali del Centro-Nord (e sarebbe forse troppo pretendere il contrario) ma non vengono nemmeno citati e commentati quotidiani dell’Italia meridionale, salvo qualche rarissimo richiamo al Mattino di Napoli e solo per accennare ad avvenimenti negativi che si verificano in quella città.
Non sarebbe opportuno che , almeno per salvare le apparenze, si cercasse, per un servizio pubblico, di ovviare a questa evidente omissione che serve a stigmatizzare, magari con il consenso e l’approvazione di molti meridionali specie se residenti nel Nord Italia, l’inferiorità e la marginalità di un terzo del Paese?

Alfredo Sollazzo, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400