Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 05:53

LETTERE ALLA GAZZETTA

Chi vuole il fallimento dell’Europa? Forse gli estremisti islamici

Dicevano gli antichi romani: «Cui prodest?». Chiedere la restituzione del debito pubblico condanna qualsiasi Stato al fallimento. Mi chiedo anch'io: a chi giova il fallimento dell'Europa? All'America no, perché le banche americane detengono tanti titoli europei, sia azionari che obbligazionari; alla Cina neppure, perché il mercato europeo fa gola così come i titoli di stato europei; alla Russia men che meno, perché con l'esportazione dei prodotti energetici riesce a mantenere un tenore di vita accettabile per la propria popolazione uscita da una dittatura oscura e nefasta; all'India neppure, perché ha un'economia emergente e i rapporti con l'Europa sono in continua espansione; il Canadà è legato alla Francia e all'America, per cui ha gli stessi interessi verso l'Europa; l'Australia è legata all'Inghilterra e vale lo stesso discorso fatto per il Canadà.
Forse gli unici ad avere interesse affinchè l'Europa fallisca sono i Paesi arabi, perchè così potranno esportare le loro filosofie di vita e l'islamismo: essi, infatti, sono legati ancora alle vecchie tradizioni e sono arretrati di secoli sia nei costumi che nella religione: Svegliarsi all'alba al richiamo del muezzin, interrompere ogni due ore la propria attività per andare a pregare nella moschea, suicidarsi in nome di Allah, compiere atti terroristici nella certezza di andare in Paradiso, trattare la donna come una schiava sono tutti comportamenti incivili e, quindi, compatibili con il sentimento anti europeo, retaggio del medioevo nel quale ancora si sentono. Ecco chi può avere interesse al fallimento dell'Europa. Aggiungiamo anche quello che disse Bin Laden in una delle invettive contro l'occidente, e cioè che avrebbe attaccato anche l'economia occidentale, e il quadro è completo.
Se la logica è in tutti i fenomeni della vita e se due più due fa quattro si può dedurre che chi sta dietro questa recessione occidentale è proprio il mondo islamico,che dopo la Primavera Araba sta cercando in tutti i modi di ricostruire il suo impero ottomano. E i terroristi dell'Isis servono a destabilizzare il mondo cristiano. Nel prossimo futuro saranno gli stessi islamici a sconfiggere l'Isis per islamizzare tutto l'occidente.
È fantapolitica la mia? Spero di sbagliare, per cui mi rimetto ai posteri per l'ardua sentenza.

Biagio Sannicandro, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400