Giovedì 11 Agosto 2022 | 14:17

In Puglia e Basilicata

Sanità

Taranto, la visita del governatore al cantiere dell'ospedale S. Cataldo

Emiliano ha lanciato una monetina nella prima gettata di cemento

30 Dicembre 2020

Redazione online

TARANTO - Sopralluogo del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano nel cantiere del nuovo ospedale San Cataldo di Taranto, per assistere alla prima gettata di cemento in cui ha lanciato una monetina in segno beneaugurante. "Il rito della monetina da lanciare nella prima gettata di cemento è simbolico - ha ricordato il governatore - così hanno fatto i nostri padri e i nostri nonni, quelli che hanno fatto qualcosa d’importante per lasciare ai posteri una traccia della nostra comunità». In diretta facebook, il governatore ha detto che per il San Cataldo «si lavora giorno e notte. Questo cantiere - ha aggiunto - è importantissimo per tutta l’area ionica e per la Puglia intera perché, insieme alla nuova facoltà di Medicina di Taranto, rappresenta il futuro della nostra sanità. Ed è importante verificare l’andamento dei lavori che come vedete procedono a pieno regime».

L'ospedale, che sorgerà in prossimità della statale 7, lungo la nuova direttrice tra Taranto e San Giorgio Jonico, è stata finanziata con l’Accordo Quadro «Benessere e Salute" sottoscritto dal Ministero e dalla Regione Puglia. Il raggruppamento temporaneo di imprese che eseguirà i lavori, capeggiato dalla Debar Costruzioni spa di Bari, si è impegnato a consegnare l’opera in soli 399 giorni lavorativi, impiegando tre turni giornalieri. «Entro il 2021 - ha detto Emiliano - quest’opera sarà terminata. Non è una cosa semplice rendere operativa una struttura sanitaria che sarà il più grande ospedale pugliese». La struttura comprenderà 715 posti letto in un edificio costituito da 6 blocchi principali, 70 ambulatori, 28 sale di diagnostica, 19 sale operatorie. 

IL SINDACO: «MANTENIAMO IMPEGNI» - «La buona politica sta mantenendo i suoi impegni». Così il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci, che oggi ha effettuato un sopralluogo nel cantiere del nuovo ospedale San Cataldo, dove la ditta esecutrice dei lavori ha proceduto alla prima colata di calcestruzzo della platea di fondazione dell’immobile, presente anche il governatore Michele Emiliano.

«E' un bel modo - ha proseguito il primo cittadino - di chiudere un anno particolare, difficile, con la prima colata di calcestruzzo sui 26 ettari che saranno occupati dall’ospedale San Cataldo, il più grande della Puglia. È calcestruzzo "made in Taranto" - ha aggiunto - e sono al lavoro molti operai tarantini. Contro ogni pronostico negativo, da qui a un anno avremo una struttura importantissima, che cambierà la qualità della vita dei nostri cittadini».

Nella prima colata di calcestruzzo sono state lanciate monete e immaginette del patrono San Cataldo come segno beneaugurante. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725