Venerdì 22 Marzo 2019 | 23:11

NEWS DALLA SEZIONE

Il comizio
Melfi, Salvini a contestatori: «Siete 10 sfigati, partigiani si rivolterebbero nella tomba»

Melfi, Salvini a contestatori: «Siete 10 sfigati, partigiani si rivolterebbero nella tomba»

 

Il Biancorosso

IL REBUS
Come sostituire Hamlili?Le soluzioni di Cornacchini

Come sostituire Hamlili?
Le soluzioni di Cornacchini

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiFino al 25 marzo
Brindisi, atti vandalici in scuola media: resterà chiusa per 4 giorni

Brindisi, atti vandalici in scuola media: resterà chiusa per 4 giorni

 
HomeLa foto
Scritta shock contro il vicepremier a Lecce: «Non sparare a Salve, spara a Salvini»

Scritta shock contro il vicepremier a Lecce: «Non sparare a salve, spara a Salvini»

 
FoggiaDopo i servizi di «Striscia»
Deliceto, percolato della discarica nel fiume: accuse di Regione e Ager

Deliceto, percolato della discarica nel fiume: accuse di Regione e Ager, violato il contratto

 
BariAmbiente
Sacchetti rifiuti, in 5 comuni baresi ritiro anche con tessera sanitaria

Sacchetti rifiuti, in 5 comuni baresi si ritireranno con tessera sanitaria

 
TarantoIl siderurgico
Taranto, Arcelor Mittal condannata per comportamento antisindacale

Taranto, AM condannata per comportamento antisindacale. Borraccino: «Sentenza storica»

 
PotenzaEnergia e polemiche
Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

 
BatIl caso
Andria, vertenza Villa Gaia accuse e polemiche a colpi di carte bollate

Andria, vertenza Villa Gaia accuse e polemiche a colpi di carte bollate

 

Addestramento ed esercitazioni dei nostri soldati ad Herat

ADDESTAMENTO - Il Military advisor team (Mat) italiano, unità inserita nel Train advise and assist Command West (Taac-W), ha concluso un ciclo di addestramento per 50 tra ufficiali, sottufficiali e militari dell’esercito afgano a Herat. Le attività, dedicate al perfezionamento della formazione degli istruttori delle Forze di sicurezza afgane, sono state svolte nell’area addestrativa di Camp Arena. In particolare sono state approfondite ed implementate le tecniche di Counter improvised explosive device (C-Ied), check point mobili e tecniche di combattimento in centri abitati. Il corso non è stato quindi incentrato sulla formazione di base, ma sul livello avanzato dedicato a chi, all’interno del 207° Corpo d’Armata afgano, è già deputato all’addestramento del personale: questo tipo di corsi vengono infatti denominati  train the trainers. Nelle giornate conclusive è stato infine condotto dal team advisor italiani, un simposio sul programma per la gestione della cartografia digitale “Geo-Pdf Afghanistan” a favore dello staff della prima Brigata del 207° Corpo d’Armata, finalizzato ad incrementare ed affinare la capacità di impiego di tale sistema.

ESERCITAZIONE - I militari italiani di stanza ad Herat hanno inoltre svolto un’esercitazione di recupero di personale isolato o in difficoltà - Personnel recovery (Pr), in ambiente diurno ed in condizioni non permissive. Molti gli assetti impegnati: il 66° Reggimento fanteria aeromobile "Trieste", elicotteri del Task group Fenice su base 27° Gruppo Squadrone Aves “Mercurio”, elementi di sicurezza areale della Task force Arena del 7° reggimento bersaglieri, il Base operation center (Boc) dell’Aeronautica militare per il monitoraggio e la regolamentazione del traffico aereo civile all’interno dell’aeroporto di Herat e il Joint operation center (Joc) del Comando, che ha curato la pianificazione ed il costante monitoraggio dell’esercitazione. Il Personnel recovery è un’importante capacità operativa del Train advise assist Command West (Taac W), il comando multinazionale a guida italiana inserito nella missione Resolute Support in Afghanistan. Molti assetti nazionali militari e civili operano infatti nei diversi teatri operativi in forma sempre più distribuita, e ciò accresce le possibilità che vengano a crearsi situazioni di isolamento. Questo rende necessario un approccio al Pr in un'ottica multidimensionale che consenta il recupero e reintegro del personale isolato con interventi mirati e tempestivi. Il Comandante di Taac-W, Generale Gianpaolo Mirra, comandante della Brigata Pinerolo, ha ricordato che il recupero del personale isolato, oltre ad essere un dovere morale per tutti i comandanti impegnati in operazioni, presenta fattori che possono avere un impatto diretto sul buon esito dell'operazione stessa e sul morale del personale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400