Lotta al virus

Green Pass: è corsa al vaccino. Ma nelle piazze pugliesi c'è la protesta dei no vax. I cortei a Bari e Foggia VD/FT

Dal Piemonte alla Puglia: manifestazioni in tutta Italia: ecco la situazione a Foggia e a Bari dove sfilano un centinaio di persone

Dopo l'annuncio del premier Mario Draghi sull'obbligo di Green pass e le parole sulla necessità di vaccinarsi, c'è un vero e proprio boom di prenotazioni in Italia con un aumento tra il 15 e il 200%, dice il commissario Figliuolo.Anche se 4,8 milioni di italiani sopra 50 anni non si sono ancora vaccinati. Intanto il nuovo decreto legge Covid che introduce l'obbligo di Green pass dal 6 agosto è stato pubblicato ieri in Gazzetta ufficiale e sono così entrati in vigore i nuovi parametri per definire le zone di rischio. Dal 6 agosto l'obbligo del certificato verde per accedere a qualsiasi tipo di servizio di ristorazione al tavolo al chiuso, spettacoli, eventi e competizioni sportive, musei, istituti e luoghi di cultura, piscine, palestre, centri benessere, fiere, sagre, convegni e congressi, centri termali, parchi tematici e di divertimento, centri culturali e ricreativi, sale da gioco e casinò, concorsi pubblici. 

La scelta del governo ha dunque prodotto l'effetto desiderato: incentivare la vaccinazione ed evitare di dover richiudere una serie di attività in piena estate a causa del nuovo aumento dei contagi dovuto alla diffusione della variante Delta che, come conferma l'ultimo monitoraggio, è ormai predominante in Italia.

Ma non c'è solo il boom delle prenotazioni. L'obbligo del green pass ha spinto i no vax allo scoperto: decine di manifestazioni in tutta Italia sono già state convocate via Facebook e Telegram contro "il passaporto schiavitù e l'obbligo vaccinale" e mercoledì 28 una fiaccolata in piazza del Popolo a Roma e davanti ai municipi di tutta Italia del comitato 'Libera Scelta' ha trovato la condivisione dei parlamentari leghisti Alberto Bagnai e Claudio Borghi. La stessa leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni, pur ribadendo che si vaccinerà e di non essere no vax, attacca Mario Draghi: "Le sue sono parole di terrore. il green pass è diventato il nuovo mantra da imporre, il resto non conta. Stiamo picconando il nostro stato di diritto, questa non è libertà".

In oltre 80 città italiane vedranno scendere in piazza i 'No-vax' di tutto il Paese. Da Aosta a Ragusa, da Lecce, passando per Foggia fino a Pordenone. Gli attivisti si scagliano contro "il passaporto di schiavitù, l'obbligo vaccinale, la truffa Covid, la dittatura". A protestare contro il certificato verde anche diverse associazioni dai ristoratori agli organizzatori di matrimoni. Ecco la situazione nel capoluogo dauno dove in Piazza Giordano è partito un corteo con tanto di striscioni a cui hanno partecipato un centinaio di persone.

Anche a Bari circa 200 persone si sono ritrovate in piazza del Ferrarese e hanno sfilato fino a Piazza Libertà. Le forze dell'ordine hanno chiuso un tratto di Corso Vittorio Emanuele per garantire la sicurezza.