Venerdì 30 Luglio 2021 | 04:09

NEWS DALLA SEZIONE

Lotta al virus
Vaccini in Puglia, sono 4.629.131 le dosi somministrate

Vaccini in Puglia, sono 4.629.131 le dosi somministrate

 
Il bollettino nazionale
Covid in Italia, 5.696 nuovi casi e 15 morti. Mattarella: «Vaccino? Un dovere. Libertà limitata dal virus, non da Green Pass»

Covid in Italia, 5.696 nuovi casi e 15 morti. Mattarella: «Vaccino? Un dovere. Libertà limitata dal virus, non da Green Pass»

 
L'atterraggio
Covid, sono tornati in Italia gli studenti pugliesi bloccati a Dubai

Covid, sono tornati in Italia gli studenti pugliesi bloccati a Dubai

 
l'appello
Bari, Decaro: «Anche mia figlia 12enne Chiara stamattina si è vaccinata

Bari, Decaro: «Anche mia figlia 12enne Chiara stamattina si è vaccinata»

 
La dichiarazione
Bari, Lopalco: «Circa 30% di copertura vaccinale per adolescenti tra 12 e 18 anni»

Bari, Lopalco: «Circa 30% di copertura vaccinale per adolescenti tra 12 e 18 anni»

 
Il virus
Covid, in Puglia aumentano di nuovo i ricoveri: altri tre finiscono in Intensiva

Covid, in Puglia aumentano di nuovo i ricoveri: altri due finiscono in Intensiva

 
Lotta al virus
Campagna vaccinale in Puglia, 4.562.067 le dosi somministrate

Campagna vaccinale in Puglia, 4.562.067 le dosi somministrate

 
Il bollettino
Basilicata, Covid: 29 positivi su 806 tamponi esaminati

Basilicata, Covid: 29 positivi su 806 tamponi esaminati

 
Bollettino regionale
Puglia, ultimi dati relativi ai contagi

Covid, in Puglia  132 positivi e un decesso

 
Dati aggiornati
Puglia, contagi Covid: 56 casi e tre decessi

Puglia, contagi Covid: 56 casi e tre decessi

 
l'emergenza
Covid, Renzi: serve commissione inchiesta su centrale acquisti

Covid, Renzi: serve commissione inchiesta su centrale acquisti

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraL'allarme
Incendi: fiamme in pineta nel Materano, evacuato campeggio

Incendi: fiamme in pineta nel Materano, evacuato campeggio

 
FoggiaL'Irccs di San Giovanni Rotondo
Firmato a Roma il nuovo Protocollo Regione Puglia - Casa Sollievo

Firmato a Roma il nuovo Protocollo Regione Puglia - Casa Sollievo

 
BrindisiTokyo 2020
Dell'Aquila a Brindisi abbraccia famiglia: «Non vedevo l'ora»

Dell'Aquila a Brindisi abbraccia famiglia: «Non vedevo l'ora»

 
Batviolenza domestica
Picchia moglie e figlio minorenne disabile, 52enne in carcere

Picchia moglie e figlio minorenne disabile, 52enne in carcere

 
TarantoSicurezza
Migranti, «agenti in servizio in hotspot sono eroi»

Migranti, «agenti in servizio in hotspot sono eroi»

 
Potenzal'emergenza
Covid: da domani in Basilicata iter per vaccinare i ragazzi

Covid: da domani in Basilicata iter per vaccinare i ragazzi

 
BariFiamme altissime
Gravina, incendio in campi Murgia barese: da 16 ore canadair in azione

Gravina, incendio in campi Murgia barese: da 16 ore canadair in azione - LE FOTO

 
LecceSerie B
Lecce Calcio, arriva anche il  francese Valentin Gendrey

Lecce Calcio, arriva anche il  francese Valentin Gendrey

 

i più letti

Il fatto

Andria, a Casa Accoglienza vaccinati minori, persone senza fissa dimora e migranti

Don Geremia Acri: «Negare loro il farmaco anti covid è una ingiustizia»

Andria - Un momento emozionante per tutti. La dimostrazione che nessuno deve essere lasciato solo. E non vaccinato.

E' stata scritta, come sempre, una meravigliosa pagina di solidarietà e carità cristiana nel pomeriggio odierno con la vaccinazione dei primi dieci minori non accompagnati ospiti della Comunità “Migrantesliberi” di Andria.

La somministrazione dei vaccini anti covid è avventura, con grande professionalità, nell’ambulatorio medico infermieristico di Casa Accoglienza “S. Maria Goretti” della Diocesi di Andria con l'ausilio di tre mediatori culturali: uno arabo, uno pachistano e un altro rumeno.

Altro particolare molto rilevante è che oltre ai minori sono stati vaccinati, anche, i senza fissa dimora e i migranti.

A coordinare le vaccinazioni è il dipartimento di Prevenzione della Asl Bat diretto dal dott. Riccardo Matera che con estrema professionalità ha messo tutti a proprio agio.

«Le vaccinazioni sono previste anche per i senza tetto che spesso dormono in strada e che non hanno assistenza medica. Negare loro il farmaco anti covid è una ingiustizia», ha ribadito don Geremia Acri, responsabile della Casa Accoglienza “S.M. Goretti” e dell’Ufficio Migrantes della Diocesi di Andria.

«È fondamentale garantire il vaccino a chi non ha un medico di riferimento», ha aggiunto la dottoressa Stefania Menolascina del dipartimento di Prevenzione della Asl Bat di Andria.

Molto apprezzato il ruolo del pediatra il dott. Vincenzo Fortunato, medico volontario della Casa Accoglienza e medico vaccinatore.

«Adolescenti arrivati in Italia da soli, persone rimaste senza neppure una casa e migranti hanno il diritto di vaccinarsi contro il coronavirus perché fanno parte di una comunità e sentono l’impegno a bloccare la circolazione dell’infezione. Questo gesto, in collaborazione con l’Asl Bat, testimonia l’importanza della collaborazione a favore dei più deboli e il fatto che le sfide si possono e si devono affrontare non da soli ma insieme», ha concluso don Geremia Acri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie