Giovedì 20 Giugno 2019 | 14:59

NEWS DALLA SEZIONE

Calcio
Frode sportiva: la finanza nella sede del Bitonto e del Picerno

Frode sportiva: la finanza perquisisce la sede del Bitonto e del Picerno

 
«Bonsai sul ponte»
A Gravina i bonsai fioriscono nell’habitat rupestre

A Gravina i bonsai fioriscono nell’habitat rupestre

 
Il caso
Casamassima, tenta di rapire bimbo dall’auto del padre: preso

Casamassima, tenta di rapire bimbo dall’auto del padre: arrestato 34enne

 
Il forum della Gazzetta
Il Politecnico sceglie il rettore «Più fondi. E basta con i baroni»

Il Politecnico sceglie il rettore «Più fondi. E basta con i baroni»

 
Sere d'estate
Bari, anziani e karaoke: così ci si diverte a Pane e Pomodoro

Bari, anziani e karaoke: così ci si diverte a Pane e Pomodoro

 
Le indagini
Bari, bancarotta società Gruppo Degennaro: 4 indagati

Bari, bancarotta per la società Gruppo Degennaro: 4 indagati

 
Novità in città
Mercati settimanali, a luglio e agosto tornano le bancarelle serali

Mercati settimanali a Bari: a luglio e agosto tornano le bancarelle serali

 
Operazione della Dda
Scommesse in mano ai clan: a Crotone 11 anni a un barese

Scommesse in mano ai clan: a Crotone 11 anni a un barese

 
L'episodio
Bari, ruba bici e aggredisce proprietario con un bastone: arrestato tunisino

Bari, ruba bici e aggredisce proprietario con un bastone: arrestato tunisino

 
La storia
Bari, sepolto in casa, dai suoi stessi rifiuti: i vicini sono esasperati

Bari, sepolto in casa, dai suoi stessi rifiuti: vicini esasperati. Al via la bonifica

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Dazn e il Bari anche in serie CFunziona l'accordo in televisione

Dazn e il Bari anche in serie C: funziona l'accordo in televisione

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaElezioni
Università Foggia, si ritira candidato corsa a due per il rettore

Università Foggia, si ritira candidato corsa a due per il rettore

 
HomeCalcio
Frode sportiva: la finanza nella sede del Bitonto e del Picerno

Frode sportiva: la finanza perquisisce la sede del Bitonto e del Picerno

 
TarantoMaltrattamenti
Taranto, aggredisce la convivente con un coltello: arrestato

Taranto, aggredisce la convivente con un coltello: arrestato

 
PotenzaMaltempo
Potenza, danni del nubifragio rete di scolo sotto accusa

Potenza, danni del nubifragio rete di scolo sotto accusa

 
BrindisiLotta alla droga
Carovigno, in giro con la droga nei pantaloni: arrestato 27enne

Carovigno, in giro con la droga nei pantaloni: arrestato 27enne

 
MateraSanità
Matera contro Policoro per il servizio di psichiatria

Matera contro Policoro per il servizio di psichiatria

 
BatShock in città
Tragedia ad Andria, sedicenne leccese si impicca in comunità

Tragedia ad Andria, sedicenne leccese si impicca in comunità

 

i più letti

La mobilitazione

Università Bari partecipa al Teach Pride per prof. sospesa a Palermo

Docenti e studenti scendono in piazza armati di striscione e leggono l’articolo 21 e 33 della Costituzione

BARI - Anche l’Università di Bari prende parte al Teach Pride a sostegno della vicenda che ha visto protagonista la prof.ssa Dell’Aria, sospesa dall’ufficio scolastico provinciale per mancata sorveglianza sul lavoro dei suoi studenti che avevano accostato il decreto sicurezza alle leggi razziali. Numerose le inziative in tutta Italia e Bari non si tira indietro. I docenti e gli studenti hanno dato vita ad una sorta di flash mob che è gia stato ribattezzato il «Teacher Pride»: alle 11 in tutte le scuole d’Italia, ma non solo, alunni e professori si sono fermati per leggere gli articoli 21 e 33 della Costituzione, quello che riguarda la libertà di opinione e quello sulla libertà di insegnamento.

Ecco la nota del dipartono Form.Psi.Com: «La comunità del Dipartimento di Formazione, Psicologia e Comunicazione dell’Università di Bari esprime, in tutte le sue componenti, piena e incondizionata solidarietà alla docente Rosa Maria Dell’Aria di Palermo sospesa dal proprio lavoro, non per essersi sottratta ai propri compiti di educatrice, bensì per aver assolto al proprio dovere di contribuire alla formazione di menti libere e pensanti, secondo quanto previsto dal mandato costituzionale.

Noi docenti, consapevoli di possedere nel proprio orizzonte educativo la difesa della pluralità nella promozione del senso critico, scevra dunque da posizioni dogmatiche, perseguiamo i principi costituzionali secondo i quali 'l'arte e la scienza sono libere e libero ne è l'insegnamento' e 'tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero' - è scritto nel documento letto ad alta voce dal professor Luigi Cazzato - Pertanto, gravemente preoccupati/e da alcuni provvedimenti governativi di natura discriminatoria e liberticida, lanciamo il nostro grido di allarme in risposta ai segnali di una possibile deriva autoritaria, contro la quale intendiamo opporre la nostra più determinata resistenza. Infine, a difesa della democrazia, nata dalle ceneri del fascismo, esortiamo tutta la comunità universitaria a non rimanere indifferente e manifestare forme di dissenso contro ogni provvedimento repressivo che limiti o metta in discussione la libertà dei cittadini e delle cittadine. La conoscenza e il suo libero insegnamento sono e saranno il presidio più valido di una sana democrazia». (foto Luca Turi)

La diretta Facebook

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie