Giovedì 24 Giugno 2021 | 04:47

NEWS DALLA SEZIONE

Musica
«Caleidoscopio»: il reggaeton si unisce al rock nel nuovo singolo dei Camelia con Donatella Milani

«Caleidoscopio»: il reggaeton si unisce al rock nel nuovo singolo dei Camelia con Donatella Milani

 
Musica
«Come l'edera», i Sud Sound System aprono la festa per i 30 anni di attività con un singolo insieme ad Al Bano

«Come l'edera», i Sud Sound System aprono la festa per i 30 anni di attività con un singolo insieme ad Al Bano

 
Musica
«Sottovuoto», l’alienazione della routine nel nuovo singolo della pugliese Caffellatte

«Sottovuoto», l’alienazione della routine nel nuovo singolo della pugliese Caffellatte

 
Musica
«Dieci», in arrivo il nuovo album degli Shakalab, e non mancano le contaminazioni con la Puglia

«Dieci», in arrivo il nuovo album degli Shakalab, e non mancano le contaminazioni con la Puglia

 
Musica
«Resto a letto» e «Casa»: la quotidianità del lockdown in due nuovi brani dei tarantini Carrera

«Resto a letto» e «Casa»: la quotidianità del lockdown in due nuovi brani dei tarantini Carrera

 
Musica
«All I haven't said»: l'ensemble pugliese guidato da Antonio Alemanno in un viaggio nel «Mediterraneo interiore»

«All I haven't said»: l'ensemble pugliese guidato da Antonio Alemanno in un viaggio nel «Mediterraneo interiore»

 
Musica
«Rebirth», fuori il primo singolo del nuovo disco del pugliese Savino, dove il jazz incontra influenze rock

«Rebirth», fuori il primo singolo del nuovo disco del pugliese Savino, dove il jazz incontra influenze rock

 
Il video
«Mohicani», dal Salento il ritmo dell’estate firmato da Boomdabash e Baby K

«Mohicani», dal Salento il ritmo dell’estate firmato da Boomdabash e Baby K

 
Musica
«Come viene», generazioni a confronto nel nuovo singolo del pugliese Davide Pepe

«Come viene», generazioni a confronto nel nuovo singolo del pugliese Davide Pepe

 
Dischi
«Mentre nessuno guarda», fuori la deluxe edition dell'ultimo album di Mecna

«Mentre nessuno guarda», fuori la deluxe edition dell'ultimo album di Mecna

 
Musica
«Sbadigli», nuovo singolo del pugliese Tanca, passato e presente si incontrano

«Sbadigli», nuovo singolo del pugliese Tanca, passato e presente si incontrano

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, riuscito l'intervento per Andreoni

Bari calcio, riuscito l'intervento per Andreoni

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaL'incidente
Foggia, scontro tra due auto in viale Kennedy: ci sarebbero dei feriti

Foggia, scontro tra due auto in viale Kennedy: ci sarebbero dei feriti

 
TarantoLa protesta
Ex Ilva, sit-in degli ambientalisti, sulle t-shirt lo slogan: «I bimbi Taranto vogliono vivere»

Ex Ilva, sit-in degli ambientalisti, sulle t-shirt lo slogan: «I bimbi Taranto vogliono vivere». Sindacati: «Cig non idonea, presidio il 2 luglio»

 
Bari
Terlizzi, aggredì un vigile dopo la multa: commerciante ai domiciliari

Terlizzi, aggredì un vigile dopo la multa: commerciante ai domiciliari

 
PotenzaIl blitz
Vietri di Potenza, in casa munizioni, pistola e fucile: un arresto

Vietri di Potenza, in casa munizioni, pistola e fucile: un arresto

 
PotenzaCovid
Basilicata, 13 positivi su 684 tamponi analizzati

Basilicata, 13 positivi su 684 tamponi analizzati

 
BrindisiTesori dimenticati
«Il castello di Oria va restituito alla comunità»

«Il castello di Oria va restituito alla comunità»

 
LecceAttentato
Galatone, bomba carta danneggia un'abitazione disabitata

Galatone, bomba carta danneggia un'abitazione disabitata

 

i più letti

Musica

Il «suono meridiano» di Dario Skèpisi unisce Puglia e Brasile

«Paradossalmente» è l'album in uscita il 13 maggio

Una delle più importanti soddisfazioni per un artista, è sicuramente la stima che arriva dai suoi colleghi. In questo solco si inserisce appieno il 59enne cantautore jazz «barisiliano» Dario Skèpisi che, avendo collaborato e suonato insieme ad alcune eccellenze non solo pugliesi, nelle sue produzioni discografiche si è sempre circondato di straordinari musicisti dell’aria jazz. Nella sua carriera artistica iniziata tanti anni fa con gli Agogo, formazione pop-fusion con il pianista Michele Fazio, il bassista e organista Vito Di Modugno e il batterista Mino Petruzzelli, Skèpisi si è sempre ritrovato accanto a musicisti di talento come Fabrizio Bosso, Rodolfo Maltese (Banco Mutuo Soccorso), nonché il sassofonista Roberto Ottaviano, Nando Di Modugno, José Ferreira, Gilson Silveira, Sergio Pereira, Daniele Scannapieco e tanti altri ancora.


Anche per «Paradossalmente» (qui il video) nuovo e terzo album da solista che si muove tra Puglia (Bari in particolare) e Brasile in uscita giovedì 13 su etichetta Papa Musìque di Lelio D’Aprile, distribuito dalla Believe Digital e sostenuto da Puglia Sounds, il cantautore si avvale di un gruppo di musicisti di straordinario valore. Nei dieci brani presenti in «Paradossalmente», non mancano importanti musicisti-amici che hanno impreziosito questo disco di indubbie qualità artistiche. Nell’album, infatti sono presenti Gaetano Partipilo (sax e flauto), Giuseppe Bassi (contrabbasso), Roberto Ottaviano (sax), Mirko Signorile (pianoforte), Nando di Modugno (chitarra), Pierluigi Balducci (basso), Gianni Iorio (bandoneon), e Agostino Marangolo, il noto batterista che ha contribuito al groove di Pino Daniele.


A questi vanno aggiunti i contributi di Vito Giacovelli (percussioni), Fabio Accardi (batteria), Pippo Lombardo (piano Rhodes), Poldo Sebastiani (basso), Mimmo Scialpi (batteria), Egidio Rondinone (rapper), Jimmy Troccoli (chitarra), Michele Carrabba (sax), Gianfranco Gabriele (chitarra), Antonio Vinci (basso), Costantino Ladisa (Ewi 4000s), Mino Petruzzelli (batteria) e il talentuoso pianista Francesco Schepisi, figlio del cantautore. Ed è proprio il tocco pianistico di Schepisi jr. (che nell’intro del brano ci porta alla mente Burt Bacharach) e le spazzole di Marangolo che aprono «Paradossalmente», brano che dà il titolo all’intero album. Un vero e proprio gioiello compositivo che si sviluppa tra jazz e valzer, arricchito dagli impeccabili contrappunti di flauto di Partipilo. Di questo brano, sempre giovedì 13, sarà pubblicato sui maggiori digital store un coinvolgente videoclip diretto da Michele Lucarelli e girato all’interno della sede del jazz club «Duke». Nel disco, comunque, Skèpisi mette in mostra il suo lavoro che tende a unire la lingua barese con i ritmi brasiliani (samba e bossa nova) e il jazz. Una ricerca iniziata, forse, partendo dal «pensiero meridiano» del compianto filosofo Franco Cassano, con il quale Skèpisi ha tenuto anni fa la tesi di laurea sperimentale proprio sul rapporto della musica jazz e le sue contaminazioni. Il disco, infatti, prosegue con «Barisiliano», neologismo che indica proprio la contaminazione tra italiano, dialetto barese e la musica brasiliana. Un samba dolce e delicato, puntellato dalla raffinatezza lirica del sax soprano di Ottaviano. Nel disco la contaminazione tra le proprie origini e i ritmi brasiliani vengono ribaditi in «Tìimbe nge vole», «Cape uastate», brano funk e testo anche rappato, «U core de BBare», una ballad acustica latina, «Amambarà», tra funk e suoni latini e virtuosismi di Carrabba, e «U monde russe», una classica bossa nova con testo in barese. Un altro prezioso gioiello è rappresentato da «Nel Vento», un cha cha cha accarezzato dalla passione del tango argentino evidenziato dal bandoneon di Iorio. Interessante anche l’omaggio a Matteo Salvatore, il cantore di Apricena, del quale Skèpisi esegue «Padrone mio» in una interessante versione tra afro e progressive. Infine «Soli», brano strumentale tratto dalle musiche del monologo teatrale «Binari Paralleli» ispirato a Italo Calvino. Un’ottima prova discografica per il cantautore barese che, attualmente, è al lavoro per un progetto che lo vedrà protagonista, insieme all’attore Totò Onnis, in un omaggio al mai dimenticato Sergio Endrigo, il cui esordio è previsto a ottobre per Time Zones.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie