Venerdì 17 Gennaio 2020 | 16:50

NEWS DALLA SEZIONE

Studio su 100.902 persone
Tè verde

Bere tè tre volte a settimana per una vita più lunga e sana

 
SCARSA INFORMAZIONE
Carenze nutritive nelle malattie infiammatorie croniche intestinali

Carenze nutritive nelle malattie infiammatorie croniche intestinali

 
RISULTATI IMPREVISTI E SCONCERTANTI
Campagna nazionale prevenzione malattie retiniche e del nervo ottico

Campagna nazionale prevenzione malattie retiniche e del nervo ottico

 

Il Biancorosso

mercato
Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaLe indagini
Foggia, attentati ai fratelli Vigilante: movente non collegato al loro ruolo di testimoni

Foggia, attentati ai fratelli Vigilante: movente non collegato al loro ruolo di testimoni

 
PotenzaLa relazione Dia
In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

 
Leccenel Leccese
Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

 
Tarantomigranti
Taranto, polizia arresta lo scafista a bordo della Sea Watch 3

Taranto, polizia arresta lo scafista a bordo della Sea Watch 3

 
Barila procura
Bari, chiesto processo per ex giudice Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

Bari, chiesto processo per Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

 
Batnel nordbarese
Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare Silvestris: si indaga

Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare: si indaga

 
BrindisiBuon compleanno
Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

 
MateraIl caso
Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

 

i più letti

PRIMA IN EUROPA

Industria farmaceutica volano per la produzione italiana

La produzione farmaceutica aiuta l’economia italiana nei momenti di difficoltà

Salute & Benessere

Nicola Simonetti

Nicola Simonetti

Vivere in salute: suggerimenti, risposte, piccoli accorgimenti per gestire la propria giornata, l’umore, l’alimentazione, il ricorso a farmaci, come affrontare al meglio gli impegni di lavoro, di responsabilità, il riposo ed il diporto, l’attività fisica. Inoltre, una finestra aperta sulla ricerca, sulle novità che la medicina ci offre ora e ci riserva e promette per il prossimo futuro.

farmaci

Industria farmceutica italiana sugli scudi in Europa. “Va come una Ferrari dei migliori tempi e cresce nella reputazione generale che – ha detto il dr Giuseppe Venturelli, della Doxa Pharma all’incontro organizzato da Abbvie, azienda biofarmaceutica globale basata sulla ricerc che ha investito sulla produzioe, negli ultimi anni, 130 milioni euro – dal 73,5% e’ passata al 73,8%. La reputazione e’ una relazione biunivoca alla base della quale c’e’ promessa mantenuta, correttezza colaborazione, chiarezza, disponibilita’ sempre rinnovate e confermate. La produzione farmaceutica aiuta l’economia italiana nei momenti di difficolta’.

In Italia – continua Venturelli – questa industria realizza investimenti che rappresentano il doppio rispetto a tutti gli altri Paesi europei e, quest’anno, e’ in crescita del 7%. Il Pil dal 2008 al 2018 ha superato il 22% e, nel 2019 e’ cresciuto del 3,2 per cento. E’ anche raddoppiato l’investimento nella innovazione che, rispetto all°Europa, nel 2018, e° ulteriormente aumentata del 7 per cento. L’inera filiera della salute, concreta il 10,7% di cui la sola produzione farmaceutica rappresenta l’ l’1,8%. L’Italia e’ il primo Paese produttore di farmaci d’Europa e la terza industria del Paese dove il valore della produzione farmaceutica nel 2018, e‘ stato di 32 miliardi di euro. Italia, prima anche nell’export farmaceutico che vede una crescita del 117% (nel 2019 + 15%, la piu’ alta in Europa).

L’industria farmaceutica e’ portabandera nella creescita dell’occupazione soprattutto in produzione e ricerca grazie anche a 7.000 assunzioni all’anno (50% giovani). L’occupazione tra il 2014 ed il 2018 registra aumnto dell’8,7% laddove la media nella industria manufatturiera si ferma al 2%. Sostegno anche per l’occupazione giovanile: piu’ 8,7% tra il 2014 ed il 2018. La media degli under 35 e’ del 20%. Anche il rapporto donna-uomo risulta corretto in quanto le donne rappresentano il 42% con livelli di inquadramento medio-alti. L’innovazione si presenta con qualita’ cerificata, tecnologia all’avanguardia (il polo produttivo Abbivie di Campoverde ad Aprilia si erge come un esempio ai vertici della classifica: 270mila mq con impianti al’avanguardia di formazione e confezionamento di prodotti, 2 impianti chimici, produzione di principi attivi con esportazione di oltre l’80% della sua produzione) La produzione farmaceutica – conclude Venturelli che si e’ basato sui dati di un’indagine svolta da Doxa Pharma - e’ anticiclica e trainanta sia per se stessa che per l’indotto, produce posti di lavoro qualificato, e’ al di sopra di ogni discriminazione di genere e di eta’ e la sua reputazione e’ in cotante aumento negli ultim tre anni.

Il rispetto dell’ecologia e dell’ambiente e’ scrupolosamente applicato come a Campverde dove si registra un abbattimento di oltre il 50% dell’utilizzo dell’acqua di falda, l’autoproduzione di circa il 90% del fabbisgno di energia, zero rifiuti inviati in discarica ed oltre l’85% destinato al riciclo. In prima fila, in Europa, dal 2008 al 2018, per l°export che, peraltro, nel 2019 ha totalizzato il 15% in piu° confermando la propria preminenza in campo della UE. L°occupazione vede oltre 40.000 addetti alla produzione, dal 2014 al 2018, grazie a 7.000 assunzioni, di cui il 50% con aumento dell°8,7% quando la media del settore manifatturiero si ferma al 2%. L°industria farmaceutica – va ribadito - e° il segmento che, in Italia, occupa piu° giovani e, in particolare, gli under 35. La filiera della salute rappresenta la terza industria del Paese e incide per il 10,7% sul PIL Il comparto farmaceutico genera 32 miliardi di valore e una crescita del 22% in 10 anni, la più alta in Italia.

Come rileva l’analisi condotta da Doxapharma, l’industria farmaceutica – sottolinea ancora Venturelli - piace sempre di più agli italiani grazie a ricerca, innovazione, welfare e investimenti. Un settore primo in Europa per export e che dà lavoro ad oltre 66mila addetti, di cui il 90% laureati e diplomati, con una crescita di circa 7mila posti qualificati l’anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie