Mercoledì 26 Febbraio 2020 | 23:22

NEWS DALLA SEZIONE

Dubbi, certezze e Fake News
Coronavirus

«Nuovo Coronavirus: non è il colera»

 
PICCOLI INVENTORI CRESCONO
Ha dieci anni e inventa come sentire meglio

Ha dieci anni e inventa come sentire meglio

 
Damoctocog alfa pegol
Emofilia A: trattamento nuovo, più efficace e meno impegnativo

Emofilia A: trattamento nuovo, più efficace e meno impegnativo

 
IL 2020 INIZIA DA MILANO
Linfomi e leucemie: Car T Unit per la nuova terapia cellulare

Linfomi e leucemie: Car T Unit per la nuova terapia cellulare

 
Si celebra il 10 febbraio
Giornata Internazionale Epilessia

Giornata Internazionale Epilessia

 
Campagna per cacciatori d'arcobaleno
Foto da cacciatoridiarcobaleno.it

Malattia dei troppi crapuloni (macrofagi): linfoistiocitosi emofagocitica

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari in trasferta a Terni per non perdere la speranza

Bari, 2-2 a Terni. Pareggio amaro: la Reggina se ne va, il Monopoli si avvicina

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaMaltempo
Forti raffiche di vento a Potenza: divelti pali della luce e alberi sradicati

Forti raffiche di vento a Potenza: divelti pali della luce e alberi sradicati

 
HomeIl virus
Il Coronavirus arriva in Puglia, un caso positivo a Taranto: tornato da poco da Codogno

Il Coronavirus arriva in Puglia, caso positivo a Taranto: 33enne di Torricella tornato in aereo lunedì da Codogno.
Al Moscati chiuso pronto soccorso

 
BatL'incidente mortale
Trinitapoli, auto finisce fuori strada sulla S 16: morta 56enne

Trinitapoli, scontro tra due auto, una finisce fuori strada sulla S 16: morta 56enne

 
BrindisiLa curiosità
Ceglie Messapica, ecco la ricercatrice che ricava la carta dai funghi

Ceglie Messapica, ecco la ricercatrice che ricava la pelle dai funghi

 
LecceIsolato a Codogno
La testimonianza: «Io, medico di Novoli contagiato dal Coronavirus»

La testimonianza: «Io, medico di Novoli contagiato dal Coronavirus»

 
FoggiaLa scoperta
Cerignola, refurtiva in un ex mobilificio già depodito di automezzi rubati

Cerignola, refurtiva in un ex mobilificio già deposito di automezzi rubati

 
MateraIl recupero
Matera, ritrovato senza vita nella Gravina il corpo di Giovanni Montesano

Matera, ritrovato senza vita nella Gravina il corpo di Giovanni Montesano

 

Malattia rara

Lupo racconta la SMA, l'atrofia muscolare spinale

Le 12 favole con protagonisti simpatici animali, anche con l'espressività delle illustrazioni, rappresentano e raccontano stati d'animo, sfide e obiettivi di chi vive in proprio o da vicino la SMA

Salute & Benessere

Nicola Simonetti

Nicola Simonetti

Vivere in salute: suggerimenti, risposte, piccoli accorgimenti per gestire la propria giornata, l’umore, l’alimentazione, il ricorso a farmaci, come affrontare al meglio gli impegni di lavoro, di responsabilità, il riposo ed il diporto, l’attività fisica. Inoltre, una finestra aperta sulla ricerca, sulle novità che la medicina ci offre ora e ci riserva e promette per il prossimo futuro.

atrofia muscolare

Lupo racconta la SMA, l’atrofia muscolare spinale, malattia rara (1.000 malati vivono, oggi, in Italia; colpito in 1 neonato su 1.000) di origine genetica. Le 12 favole con protagonisti simpatici animali (Lupo, Mastro Gufo, Papà lepre, Mago Corvo…) anche con l’espressività delle illustrazioni – scritte dallo psicologo Jacopo Casiraghi e illustrate da Samuele Gaudio (IED – Istituto Europeo di Design) – rappresentano e raccontano stati d’animo, sfide e obiettivi di chi vive in proprio o da vicino la SMA, grazie al progetto promosso da Biogen in collaborazione con IED Milano. Un modo per descrivere e far conoscere un mondo non semplice da vivere, ma nemmeno, alle volte, da raccontare.

Il libro sarà disponibile gratuitamente, offerto da Biogen (senza aggiunta di indebita pubblicità, nei principali punti vendita Feltrinelli in Italia dal 23 settembre al 6 ottobre 2019. La SMA è caratterizzata dalla perdita dei motoneuroni del midollo spinale e del tronco encefalico, che comporta debolezza e atrofia muscolare severa e progressiva. La malattia si trasmette quando i 2 genitori presentano il difetto genetico (portatori sani): la probabilità che il gene venga trasmesso al nascituro rendendolo malato è di un caso su quattro. A causa della perdita o del difetto del gene SMN1, le persone affette da SMA non producono sufficienti quantità di proteina SMN, indispensabile per la sopravvivenza dei motoneuroni. La gravità della SMA è correlata con la quantità della proteina SMN.

I soggetti affetti da SMA a esordio infantile, forma più grave, producono pochissima proteina SMN e non raggiungono la capacità di stare seduti senza sostegno o di vivere oltre i due anni senza supporto respiratorio; presentano progressiva debolezza muscolare e difficoltà nel mantenimento di funzioni vitali, come respirare e deglutire. I muscoli involontari (vescica, intestino, ecc), udito, vista normali; intelligenza – risultato di recenti ricerche - di livello molto elevato. “La diagnosi di SMA parte da anamnesi, valutazione clinica, test genetico specifico (scopre anche i portatori. Perché non lo screening che solo 2 Regioni praticano?), eventuale biopsia, elettromiogramma. Le nuove terapie hanno rivoluzionato il decorso deteriore della SMA. Ci sono nuove prospettive ed il futuro del malato – dice la prof. Valeria Sansone, neurologa università Milano e direttore centro NeMO - va visto in funzione di una vita lunga sociale familiare (sesso, ecc).

I primi 25 bambini al mondo, trattati precocemente, da oltre 3 anni, con l’unico farmaco disponibile ”nusinersen” (nome non commerciale) non mostrano discostamenti dalla crescita fisiologica”. I draghi, i lupi ed altri come la SMA – dimostrano I racconti di Lupo - si possono affrontare e vincere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie