Giovedì 26 Maggio 2022 | 03:29

In Puglia e Basilicata

La comicità e il canto per favorire l'interazione delle persone con disabilità

Ginosa, una risata con Uccio De Sactis contro l'emarginazione sociale

Ginosa, una risata con Uccio De Sactis contro l'emarginazione sociale

05 Giugno 2020

Michele Pacciano

DiversaMente

Michele Pacciano

L'handicap è un dramma. Ma può anche diventare uno stimolo e una possibilità, uno sguardo diverso sul mondo. Proviamo ad andare oltre la rabbia e il piagnisteo. Capovolgiamo la prospettiva, guardiamo i problemi dall'interno, cerchiamo insieme le soluzioni.

Per far veramente ridere, bisogna essere persone estremamente serie. 

Uccio de  Santis ha ampiamente dimostrato di appartenere a questa seconda categoria di comici.  il popolare ideatore e mattatore di Mudù,  il programma di barzellette filmate, che da anni spopola su Telenorba e che ha regalato  risate a catinelle anche alle platee  d’oltreoceano, mietendo  successi nella ricca comunità pugliese di New York e di Chicago, ha aderito con entusiasmo al progetto “ c’è dell'armonia,  intrattenendo un folto gruppo di ragazzi disabili di Ginosa grazie alla piattaforma zoom, con gag e domande a risposta.

 "Abbiamo scoperto un lato  inedito di Uccio - ha commentato a caldo la dottoressa Katia Lattarulo, pres idente dell'associazione Lotto-Volante, promotrice del progetto - Uccio è veramente una persona sensibile, da sempre impegnato nel sociale e grande sostenitore dell'Unitalsi, che da anni trasporta i malati a Lourdes con il treno bianco, Uccio ha subito  sposato le finalità del nostro progetto - continua la dottoressa Lattarulo -  il nostro intento era proprio quello di stimolare i ragazzi con disabilità ad una diversa socialità, che con la moderna tecnologia travalica se l'isolamento sociale a cui siamo stati costretti dalla pandemia. La partecipazione di Uccio De Santis, è stata la ciliegina sulla torta di un progetto pienamente riuscito, che in un mese di pomeriggi canori di intrattenimento, ha visto coinvolti in una catena di solidarietà, Talenti locali del calibro di Francesca Leccese, Lisa D'Amelio, il dj Leo Bellacicco, che ha scatenato i ragazzi ai ritmi indiavolati del ballo salentino. Ma gli appuntamenti non si fermano qui e proseguiranno fino a fine giugno, con la partecipazione di Donatella Apollaro Alessandro Moretti e, dulcis in fundo… Andrea Lupoli, apprezzatissimo interprete di molte cover di Ligabue, che fanno impazzire i fans di ogni età. "

I ragazzi di Ginosa hanno dimostrato, che quando si ha creatività e fantasia, anche un problema grave come l'emergenza sanitaria e l'isolamento sociale, si puó superare con un pizzico di sana inventiva. 

Forse tutti noi, specialmente in questo momento, avremmo qualcosa da imparare dalle persone con disabilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Calendario dei post

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725