Venerdì 07 Ottobre 2022 | 15:21

In Puglia e Basilicata

Albergo, Italia

Monopoli, un'antica dimora fra storia e fascino pugliese

Monopoli, un'antica dimora fra storia e fascino pugliese

Sette ettari di parco in cui hanno vissuto la loro storia arti, mestieri, amori e lutti per un periodo dall’Alto Medio Evo ai giorni nostri

26 Agosto 2022

Barbara Bonura

Albergo Italia

Barbara Bonura

Quante storie si nascondono nelle mura di un hotel. Il diario di bordo scritto da Barbara Bonura negli alberghi più belli e suggestivi dello Stivale.

La cosa più attraente di Masseria Spina – esclusivo resort pugliese nella zona di Monopoli – è che non si fa vedere...
In quel tratto di strada che rimanda indietro nel tempo con i suoi ulivi secolari le cui radici uncinano la terra, si intuisce che qualcosa di speciale, rigorosamente da scoprire, si trovi di là dalla cancellata. Da una parte la strada, il presente, il rumore, l’estate. Dall’altra un mondo rarefatto, un lungo viale che attraversa il parco. Di nuovo ulivi, fiori, verde, mistero.
Quel «non so che» che si tramanda di generazione in generazione, viene fuori anche attraverso dettagli apparentemente minimi, ma che in realtà fanno la differenza.
Questa masseria fortificata che oggi ospita un turismo internazionale e che fa gola ai più raffinati estimatori della Puglia, rivendica in natura una certa priorità sul territorio: ha attraversato un pezzo di storia del nostro Paese, dall’XI al XVIII secolo.
Basti pensare che i primi insediamenti di Masseria Spina rientrano tra i più importanti esempi della civiltà rupestre che si sviluppa in Puglia proprio tra il IX ed il XII secolo circa. L’acqua che scendeva da sorgenti nella zona costituì l’elemento aggregante per comunità che, a giudicare dalle tracce recuperate tra cui una piccola necropoli, doveva essere piuttosto numerosa.
Sette ettari di parco in cui hanno vissuto la loro storia arti, mestieri, amori e lutti per un periodo dall’Alto Medio Evo ai giorni nostri.
Sin dal 1890, anno in cui attraverso un matrimonio si cambiò proprietà, a guidare la Masseria Spina Resort è l’antica famiglia Meo-Evoli, casato tra i più celebrati nell’ambiente monopolitano. Di qui, l’impronta attuale: raffinata e sobria, innovativa ma estremamente rispettosa delle tradizioni.
Il merito che va riconosciuto a Nori Meo-Evoli, che con i suoi figli vive nella masseria e si dedica interamente ad essa, è di aver contribuito in modo continuativo alla conservazione di una dimora antica di pregio artistico e storico, dove si può vivere la contemporaneità di una struttura ricettiva al top sentendosi tuttavia immersi nella natura incontaminata di un luogo così antico.
Donna Nori ha un curriculum da fuoriclasse: dopo il liceo artistico romano Sant’Orsola, ha frequentato l’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro. Amando l’arte, la storia e la bellezza, ha quindi anche le competenze per condurre in prima persona i restauri e per dare l’impronta voluta nella gestione della Masseria come luogo aperto ai visitatori oltre che incentrato sull’ospitalità.
Il mare fuori, la natura e la storia dentro. La diversificazione interna dell’offerta è stata la grande intuizione della proprietà. Perché i blocchi abitativi inclusi nel parco e ristrutturati ad arte, danno l’opportunità di accontentare esigenze diverse. Con una uniformità nel gusto e nelle scelte di arredo, sempre all’insegna del dna di terra pugliese, le varie residenze, Filanda, Nido, Lamia, Mezzanino, Fico, Masseria, riportano al senso della dimora storica con tagli di azzurro che inondano gli interni di luoghi davvero senza tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Calendario dei post

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

 

PODCAST

 

i più visti della sezione

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725