Mercoledì 05 Ottobre 2022 | 22:55

In Puglia e Basilicata

In cuffia

Dalla Basilicata i libri per bimbi in viaggio con il Bibliomotocarro

Dalla Basilicata i libri per bimbi in viaggio con il Bibliomotocarro

L'iniziativa del maestro La Cava: oltre 200 mila chilometri con l'apecar per seminare cultura e raccogliere sorrisi

06 Giugno 2022

Redazione online

POTENZA - La Regione Basilicata in collaborazione con la Gazzetta del Mezzogiorno divulgherà anche sul canale Spotify della Gazzetta e sul sito del quotidiano pugliese e lucano, una serie di podcast che raccontano le informazioni e le curiosità della Basilicata per tutti gli utenti che vogliono essere sempre aggiornati sulla propria regione di provenienza, ma purtroppo vivono lontani da casa.

I libri con le ruote del Bibliomotocarro

Da 23 anni il Maestro La Cava fa conoscere ai bambini la magia della lettura a bordo del suo apecar. Oltre 200 mila chilometri per seminare cultura e raccogliere sorrisi.

“Fanciulli, c’è un problema: si sta affievolendo il legame con i libri, dobbiamo fare qualcosa”. “Maestro, fai tu qualcosa!”.

Era il 1999 e Antonio La Cava, maestro di Ferrandina, non si è sottratto all’imperativo dei suoi studenti. Ha tolto i libri dagli scaffali alti e impolverati delle librerie e li ha messi su un mezzo a tre ruote, povero, lento e umile, per portare la cultura in tutti i paesi, soprattutto quelli dell’entroterra. Da allora ha percorso duecentomila chilometri ed ha sostituito tre mezzi per poter raggiungere i bambini nelle scuole e nelle piazze. Ad annunciare il suo arrivo è la marcia musicale delle bande di paese perché quando arriva il Bibliomotocarro tutta la comunità è in festa. Sull’Apecar azzurro a forma di casetta, con tegole rosse e camino fumante, viaggiano oltre mille volumi dedicati ai più piccoli: dai grandi classici, ai racconti di Geronimo Stilton, fino ai più recenti volumi della collana Piccoli brividi. Alla base del prestito un’attestazione di fiducia: il Bibliomotocarro dona libri in prestito ma non è dotato di alcun registro su cui annotare nomi dei bambini e titoli dei volumi perché il maestro La Cava sa che quei piccoli lettori, che portano a casa i libri presi in prestito stringendoli al petto, li restituiranno per consentire ad altri bambini, di paesi diversi, di poter vivere la stessa magia che solo la lettura può donare. E presto ci sarà una novità: il Bibliomotocarro avrà un fratellino, un piccolo Apecar con libri per bambini da 0 a 5 anni perché non è mai troppo presto per avvicinarsi alla lettura.

Il maestro Antonio La Cava, tra gli altri riconoscimenti, è stato insignito dell’Onoreficenza a Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana per l’impegno profuso nella promozione del valore della cultura.

“Oggi ci è venuto a trovare il Maestro Antonio La Cava che dal 1999 porta il suo bibliomotocarro in giro per la Basilicata e non solo: partendo da Ferrandina, ha già girato oltre 100 comuni lucani e grazie ai social è divenuto un fenomeno planetario. Un esperimento culturale umile e semplice al servizio dei bambini lucani. Un esempio che sosterremo come Regione”, ha commentato il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725