Cerca

Domenica 18 Febbraio 2018 | 11:59

Lo sfogo

Cerignola, il sindaco ai malavitosi: siete dei maledetti

Il sindaco di Cerignola, Franco Metta, ha postato sulla pagina Facebook personale e di primo cittadino un video in cui attacca duramente la malavita locale che negli ultimi tempi ha compiuto numerose intimidazioni, soprattutto a scopo estorsivo.

«Siate maledetti - dice Metta parlando dal suo ufficio di sindaco e rivolgendosi ai malavitosi - uscite di notte come gli scarafaggi e come i topi per colpire la povera gente che lavora, la povera gente che fa i sacrifici per buttare nel panico questa comunità che sta facendo di tutto per risollevarsi. Siate maledetti, siete quattro vigliacchi. Noi non vi lasceremo questa città, combatteremo fino alla fine per Cerignola. Siate stramaledetti». 

Nel dicembre del 2016, sempre sulla sua pagina Facebook, Metta aveva denunciato che gli era stata recapitata in ufficio una scatola per biscotti, confezionata in busta natalizia, che invece conteneva la somma di denaro di 20 mila euro in contanti suddivisa in due mazzette da 10 mila euro. Dopo la denuncia sporta al locale commissariato, le indagini avevano portato nel novembre dello scorso anno all’arresto, col beneficio dei domiciliari, di Gerardo Biancofiore, 51 anni, imprenditore e presidente di Ance Puglia, con l’accusa di istigazione alla corruzione. Il tentativo di corruzione, secondo gli inquirenti, sarebbe stato compiuto per far approvare il finanziamento del progetto di realizzazione del sesto lotto della discarica di rifiuti solidi urbani nell’impianto Sia di Cerignola.

Metta, il prossimo 24 gennaio, parteciperà a un vertice della sicurezza pubblica che si terrà in Prefettura a Foggia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione