Cerca

Venerdì 15 Dicembre 2017 | 11:24

Riprese in città

Ghiaccio e neve a Bari, non accadeva da anni


A causa del maltempo e del ghiaccio che si sta formando sulle strade di Bari dopo l’abbondante nevicata che si è verificata nella notte, il sindaco, Antonio Decaro, ha disposto la chiusura dei sette cimiteri cittadini per evitare incidenti o danni alle persone, fino alle ore 13.  A Bari si circola con prudenza in tutte le strade cittadine, dove sono continuate le operazioni di salatura per tutta la notte lungo ponti, sottopassi, accessi Policlinico e alcuni svincoli della SS 16.
Il sindaco, attraverso i canali social, rinnova l’appello a donare indumenti caldi presso il presidio fisso in piazza Moro o il Municipio.

Presso la Prefettura di Bari è stato istituito il C.O.V. - Comitato Operativo della Viabilità, composto dal personale aggiuntivo di tutte le Forze dell’ordine, che si occuperà di rispondere ai problemi legati alla viabilità cittadina e alle emergenze sociali. E’ possibile contattare la sala radio e la sala operativa della Polizia Municipale telefonando ai numeri 080 5491331 e 080 5775499, entrambi attivi 24 ore su 24.

Per quanto riguarda le scuole, il sindaco Decaro ad oggi non ritiene ci siano problemi. Rispetto alla Basilicata, dove molti sindaci hanno già annunciato di tenere le scuole chiuse, a Bari la situazione è diversa anche se ogni decisione deve tener conto degli spostamenti degli studenti pendolari (o anche dei lavoratori) che arrivano dalla provincia. «Attendo di conoscere i bollettini meteo - dice il primo cittadino contattato telefonicamente - anche perchè la situazione può cambiare. La bufera annunciata avantieri è avvenuta ieri, quindi è bene aspettare gli ultimi aggiornamenti per avere un quadro più chiaro. Ad oggi, per lunedì sono attesi 4 gradi e non sono previste precipitazioni». Sulle scuole, quindi, il primo cittadino precisa che «eventuali decisioni non saranno prese oggi, ma tutt'al più, domani quando la situazione sarà più chiara» ribadendo che le informazioni in suo possesso non «suggeriscono» un provvedimento di chiusura. Decaro probabilmente vuole evitare quanto accadde al suo predecessore, Emiliano, che chiuse uffici pubblici e scuole per la neve, emergenza che non interessò in alcun modo la città.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione