Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 15:08

Intervenuto anche Mattarella

Taranto, la devastazione
dei vandali nella scuola


Sono stati identificati due dei vandali che la notte del 23 aprile hanno devastato i locali della scuola Pirandello di Taranto (dove Mattarella andrà per inaugurare il prossimo anno scolastico). La Polizia, dopo aver visionato le immagini delle telecamere, è riuscita a identificare i due malviventi autori del gesto: si tratta di un 19enne e un 15enne, entrambi incensurati.

Gli atti vandalici, paragonabili ad una vera e propria devastazione, hanno procurato gravi danni alla struttura ed alle suppellettili presenti. I vandali hanno rovesciato vasi, svuotato estintori utilizzati per infrangere e distruggere circa 20 vetrate, srotolato le lance antincendio e ne aprivano i rubinetti causando, così, l’allagamento dei pavimenti e la caduta dei controsoffitti in cartongesso, con le annesse plafoniere, di diverse aule, tentando di appiccare il fuoco al contenuto degli armadi presenti nelle aule, devastando l’aula conferenze distruggendone l’impianto audio.

Le immagini riprese dalle dieci telecamere dislocate all’interno della scuola permettevano agli investigatori di ricostruire minuziosamente la condotta criminale dei vandali. Gli stessi venivano ripresi più volte in modo nitido permettendo di focalizzare le proprie fattezze fisiche ed i capi di abbigliamento indossati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione