Mercoledì 15 Agosto 2018 | 05:36

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Sul lungomare Sud di Bari

Tutti pazzi per il primo parco acquatico gonfiabile di Bari: ecco il Crazy Park

Lo spazio realizzato dalla società SPORT & FUN è stato inaugurato dall'assessore dall'assessore allo Sviluppo Economico del comune di Bari, Carla Palone: «Bari ha bisogno di ritornare a vivere del suo mare»

BARI - L'estate 2018 barese si arricchisce di una nuova attrazione per grandi e piccini: ecco a voi 'Crazy Park' il primo parco acquatico gonfiabile della città. Come mostrano le immagini, in una porzione del lungomare Di Cagno Abbrescia, sul lungomare Sud, a poca distanza dalla spiaggia di Torre Quetta, spunta un vero e proprio arcipelago di gonfiabili a pelo d'acqua. (Video Luca Turi)

Il parco ospita una serie di giochi colorati, come scivoli e pedane di gomma, collegati fra di loro, posizionati a 20 metri dalla battigia, e degli spazi attrezzati sulla costa costituiti da una terrazza in legno di circa 200 mq per il ricovero dei materiali necessari per il funzionamento della struttura, un gazebo per la vendita dei biglietti e  una seconda pedana, di circa 50 mq, con un gazebo da adibire a bar.

Il parco sarà aperto tutti i giorni, dalle 10 alle 19, e sarà accessibile al costo di otto euro, dal lunedì al venerdì e al costo di dieci euro nel fine settimana, a tutti i bambini al di sopra dei 130 centimetri. Tra i 115 e i 130 è stata prevista un’area riservata ma solo se accompagnati. Ogni sessione di gioco ha una durata di 60 minuti, necessari a raggiungere a nuoto il parco galleggiante, a compiere il percorso e a ritornare a riva entro la scadenza dell’ora. 

Lo spazio realizzato dalla società SPORT & FUN è stato inaugurato dall'assessore dall'assessore allo Sviluppo Economico del comune di Bari, Carla Palone che ha commentato: «Bari è una città che vive sul mare e quindi è giusto investire in un nuovo stile imprenditoriale per rilanciare questa zona. Lo vogliono i cittadini e lo vuole il comune. Per ora il bilancio della trasformazione del litorale sud del lungomare sta dando i suoi frutti: vediamo la gente contenta e anche noi siamo felici che la città ricominci a godersi di più le sue spiagge, grazie anche all'aiuto e alle idee degli imprenditori locali». 

Presenti sul posto, durante le ore di apertura al pubblico, anche gli addetti alla sicurezza della balneazione e gli addetti alla vigilanza su terra.

In questa torrida domenica d'agosto preferraogstana le spiagge sono state prese letteralmente d'assalto: tanti i baresi che hanno deciso di concedersi una giornata al mare senza allontanarsi troppo da casa. Gli utenti si ritengono soddisfatti di questo restyling della zona di Torre Quetta: «Rispetto all'anno scorso, va molto meglio, ma si può sempre migliorare». 

Torre Quetta, 70126 Bari BA, Italia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • eleba

    12 Agosto 2018 - 14:02

    Il panem et circenses di De Caro e della sua giunta.Ormai la gestione della città si è ridotta a queste iniziative da fiera paesana.I problemi seri al prossimo primo cittadino.

    Rispondi

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh mio Dio», il terrore in diretta dei testimoni

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 16 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh, mio Dio!»: terrore in diretta | Video dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh mio Dio», il terrore in diretta dei testimoni

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 16 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh, mio Dio!»: terrore in diretta | Video dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS