Cerca

Giovedì 18 Gennaio 2018 | 16:27

Centro Congressi dell’Hotel Villa Romanazzi Carducci di Bari

WAN-IFRA Italia 2016

Martedì 21 e mercoledì 22 giugno

Il presidente ASIG Gianni Paolucci e il Direttore Generale FIEG Fabrizio Carotti apriranno il prossimo 21 giugno, al Centro Congressi dell’Hotel Villa Romanazzi Carducci di Bari, i lavori di WAN-IFRA Italia 2016, la conferenza internazionale dell’industria editoriale e della stampa promossa da WAN-IFRA (Associazione mondiale degli editori) e ASIG (Associazione Stampatori Italiana Giornali) con il titolo «La filiera dei quotidiani tra slogan».

Dopo le relazioni introduttive, la prima sessione di martedì 21 giugno, «Nuovo giornalismo e nuova pubblicità: riorganizzare lo sviluppo», inizierà con una presentazione dello scenario pubblicitario italiano coordinata da Massimo Martellini, presidente della Federazione delle concessionarie di pubblicità. Seguirà un dibattito dal titolo «Giornalismo: produrre e valorizzare i contenuti». Le mutate abitudini di consumo delle notizie richiedono nuovi prodotti e nuovi servizi e un ripensamento profondo dei modelli organizzativi redazionali e del lavoro giornalistico. Ne parleranno: Giuseppe de Tomaso della Gazzetta del Mezzogiorno, Claudio Giua del gruppo editoriale L’Espresso, Peter Gomez del Fatto Quotidiano, Raffaele Lorusso della FNSI, Martina Ecchiuti de L’Internazionale e Francesco Zanotti della Federazione Italiana Settimanali Cattolici. Concluderà la sessione la presentazione di alcuni tra i prodotti e servizi più innovativi del panorama italiano ed internazionale dell’industria dei quotidiani.

I lavori riprenderanno mercoledì 22 giugno alle 9.30 con la terza sessione, dal titolo «Tecnologie e riorganizzazione: il futuro è qui». L’innovazione tecnologica ed organizzativa rimane fondamentale nell’ottica di creare maggiore efficienza nella filiera produttiva e maggiore sinergia tra i suoi attori. Dopo una rassegna delle novità tecnologiche emerse dalla Drüpa 2016 di Dusseldorf seguiranno relazioni sul tema «Tecnologie, automazione e materiali di consumo: a che punto siamo?», nelle quali stampatori dall’Italia e dall’estero presenteranno le proprie esperienze nell’utilizzo delle tecnologie. La sessione si concluderà con un panel di discussione sulla realtà italiana, dal titolo «Riorganizzare il network di stampa: cambiare si può?». L’ASIG presenterà un modello di simulazione dei costi di stampa, con l’obiettivo di evidenziare le attuali criticità ed i possibili recuperi di efficienza nella filiera produttiva. Tutti i soggetti della filiera stessa – redazione, stampatori e sistema logistico – si confronteranno su questo tema. Il confronto con il pubblico concluderà la sessione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione