Cerca

Giovedì 18 Gennaio 2018 | 09:09

Notte San Silvestro

Taranto, falò di 50 cassonetti
danno di oltre 30mila euro

Taranto, falò di 50 cassonettidanno di oltre 30mila euro

Ammonta a circa 30mila euro il danno economico per l’Amiu di Taranto provocato dall’incendio di una cinquantina di cassonetti la notte di San Silvestro e dall’utilizzo suppletivo di uomini e mezzi. «Risorse che l'azienda - spiega una nota del Comune di Taranto - ha dovuto impiegare per far fronte agli interventi straordinari di pulizia durante la notte a cavallo tra il 31 dicembre 2017 e il primo gennaio 2018. La deprecabile abitudine di sporcare le strade, incendiare e far esplodere i cassonetti stradali per salutare l'arrivo del nuovo anno, infatti, anche quest’anno ha posto l'azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti di fronte a vere emergenze».

L’azienda ha organizzato un servizio supplementare con tre spazzatrici, due autocarri scarrabili, una pala meccanica e 75 operatori in più rispetto a quelli impiegati normalmente per una spesa complessivamente stimata intorno ai 20mila euro.
«L'Amiu - sottolinea il Comune - ha riconsegnato già all’alba del primo dell’anno una città ripulita dalla devastazione, che, come detto, non ha risparmiato circa 50 cassonetti per la raccolta stradale dei rifiuti, che sono stati sostituiti poiché incendiati o sventrati: un altro investimento imprevisto di 10mila euro. Questi numeri restituiscono la necessità di lavorare quotidianamente sul rispetto per i beni comuni, poiché il dovere di preservarli appartiene anche a ogni singolo cittadino»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione