Cerca

Martedì 23 Gennaio 2018 | 03:10

il comune vara il programma

Mietta nel Capodanno tarantino
Vai alle 21 in piazza Immacolata

Mietta nel Capodanno tarantinoVai alle 21 in piazza Immacolata

di Pamela Giufrè

TARANTO - Capodanno in piazza Maria Immacolata a Taranto, l’amministrazione comunale ha messi a punto il programma. Non ci sarà Diodato, perchè già impegnato con altre partecipazioni sino al prossimo Festival di Sanremo, ma ci saranno la tarantina Mietta, James Senese e Napoli Centrale, Terraross, Mama Marjas & Don Ciccio, Trifolk, Salvatore Russo, Cristiano e Franco Cosa. Si comincia alle 21 con i dj Sabrina Morea ed Attilio Capilli. Presentatori della serata Mauro Pulpito e Fabiano Marti. E intanto, in attesa di Capodanno, si susseguono le iniziative di Natale che è ormai alle porte.

LA CITTA’ VECCHIA FA… TOMBOLA. Sarà presentata stamattina a Palazzo di Città l’iniziativa «La Città Vecchia…fa tombola”. L’appuntamento è per sabato, alle 16 nell’oratorio della chiesa di San Giuseppe. Il conto alla rovescia per l’arrivo del Natale si consumerà a suon dei numeri della tombola organizzata per tutti i cittadini di Taranto vecchia, e non solo, dal parroco, don Emanuele Ferro, in collaborazione con il Gabinetto sindaco del Comune di Taranto. Sarà lo stesso don Emanuele a spiegare l’iniziativa stamattina insieme al capo della segreteria del sindaco, Fabio Ligonzo, e ai partner che hanno collaborato alla realizzazione della tombolata di comunità. I premi sono stati messi a disposizione da sostenitori cittadini, partner dell’iniziativa. Un contributo è stato assicurato da Mister Toys, Pgs, Proshop Grottaglie, Panificio del sole, Lions Club San Cataldo, Lions Club Falanto, Prenatal, Kent, Erredy Volley, Isolani tarantini, l’associazione Simba, Vogatori Taras e da tanti altri che si sono aggiunti in queste ore. Una tombolata è un momento di gioco che può diventare un abbraccio di sostegno e di condivisione e può portare un sorriso nel cuore di chi è meno fortunato. Pertanto, in concomitanza alla tombolata di comunità e in occasione delle festività natalizie, «l’amministrazione comunale che tiene a cuore quella fascia di persone più fragili e di famiglie in difficoltà, tramite il Gabinetto sindaco, ha promosso anche una iniziativa di beneficenza con il contributo degli stessi sostenitori cittadini e dei soci della coop Estense che hanno partecipato alla gara di solidarietà mettendo a disposizione generi alimentari in favore delle persone più bisognose assistite dalla Caritas parrocchiale».

NATALE A RITMO DI JAZZ E TIP TAP. Musica jazz e passi di tip tap con il concerto «Christmas with Ella Fitzgerald» stasera alle 20,30 (ingresso alle 20) al Teatro Orfeo di Taranto. Una serata dedicata alla «First lady of song» a 100 anni dalla sua nascita. Un tributo a una delle più influenti cantanti jazz della storia, vincitrice di tredici Grammy, dotata di una estensione di più di tre ottave. L’Orchestra della Magna Grecia sarà diretta dal maestro Antonio Ciacca, pianista, compositore e direttore d’orchestra italo americano che accompagnerà la voce di Christie Dashiell e la danza della Tip Tap Dancer Brinae Ali. Il programma della serata prevede i più bei canti di Natale.

IL VILLAGGIO DI BABBO NATALE FA BOOM. Si è ripetuto a Taranto il piccolo «miracolo» del molo Sant’Eligio: una marea di gente in riva al mare, tutti per aspettare l’arrivo di Babbo Natale, non dal cielo su una magica slitta, ma direttamente dal mare su una barca a vela. Quest’anno sono state circa 25mila le persone che, in soli tre giorni, hanno visitato «Il Villaggio di Babbo Natale… sul mare», il primo e unico villaggio di Santa Claus che, in un particolarissimo stile natalizio-marinaresco, da quattro anni viene organizzato dal molo Sant’Eligio proprio sul mare. Tantissime famiglie con i bambini al seguito, ma non solo, hanno affollato il suggestivo villaggio natalizio che, da venerdì a domenica, quest’anno ha registrato tantissime presenze dalla Basilicata, sia Matera che Potenza, ma anche dal Salento, dal Brindisino e dal Barese. Merito della formula ideata quattro anni fa da Gaia Melpignano, direttore del molo Sant’Eligio, che ha voluto ricreare la magica atmosfera di un tradizionale villaggio natalizio in riva al mare.

IERI IL PRESEPE VIVENTE IN CITTA’ VECCHIA. Un presepe vivente medievale. Sarà rappresentato sabato in Città vecchia a Taranto, dalle 19 alle 22, a cura dell’associazione de «I Cavalieri de le Terre Tarentine» all’interno dell’ipogeo «Passo di ronda» in via Cava 90. Qui ieri sera è stato rappresentato il Presepe vivente di Faggiano. La rappresentazione, a cura dell’associazione per le tradizioni popolari di Faggiano, è stata realizzata in collaborazione con l’associazione culturale Nobilissima Taranto e la Pro loco Taranto. Più volte insignito del premio quale più bel presepe vivente d’Italia, il presepe di Faggiano ieri sera è uscito dagli anfratti della gravinella di Faggiano per approdare negli ambienti rupestri di via Cava. E sempre ieri è stata inaugurata, al primo piano dell’ipogeo «Passo di ronda», la mostra fotografica dedicata alla cultura e alla storia tarantina. In esposizione, gli scatti fotografici realizzati dai ragazzi delle quinte di «Grafica e Comunicazione» e «Industria grafica» dell’istituto «Liside».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione