Cerca

Mercoledì 17 Gennaio 2018 | 04:20

L'iniziativa

Violenza, a Taranto donne
in corteo con velo

La manifestazione dedicata a una 13enne che 10 anni fa si tolse la vita perchè nessuno credeva al suo stupro

Violenza, a Taranto donnein corteo con velo

E’ stata dedicata a Carmela Cirella, la tredicenne che si tolse la vita nel 2007 perché fu stuprata e nessuno le credeva, e a tutte le donne vittime di violenza l’iniziativa #quellavoltachè, svoltasi oggi a Taranto e organizzata dall’associazione 'Donna A Sud’. In città c'è stato un corteo «per sensibilizzare, riflettere - hanno spiegato i promotori - e agire sul dramma che colpisce ogni giorno il mondo delle donne». Le donne che hanno partecipato alla manifestazione hanno indossato un velo nero, per «ribadire il concetto - ha sottolineato Tiziana Magrì, presidente dell’associazione - che, nonostante l’impegno profuso, il dramma della violenza sulle donne miete vittime, ogni giorno».
Le donne che hanno partecipato sono state poi invitate a raccontare le loro esperienze di vittime o spettatrici di un atto di violenza di genere. 'Quella volta chè si è tramutata in racconti e parole scritte su un foglio legato da un nastrino nero lungo alcuni punti della città. Il corteo ha poi raggiunto il Borgo, dove sono stati avvicinati i passanti e ogni donna partecipante ha lasciato cadere «quel velo nero - ha aggiunto Magrì - simbolo di costrizione, abuso e anche lutto, e mostrare ciascuna il proprio volto illuminato da un rossetto rosso, per trasmettere un messaggio di speranza imperniato sulla donna che ha in se stessa la forza necessaria per reagire. Oggi abbiamo manifestato per Carmela, 13 anni, nata in un quartiere forse difficile, famiglia indigente. Vittima di violenze».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione