Cerca

Sabato 26 Maggio 2018 | 12:01

Zuffa tra puerpere in ospedale

Il violento litigio tra due famiglie per vecchi rancori è stato sedato solo dai poliziotti

Tutto si può immaginare che accada in un reparto maternità, tranne che due puerpere si accapiglino spalleggiate dalle rispettive parenti.

È successo questo, ieri mattina, al quinto piano del Santissima Annunziata, dove le lacrime che scorrono (quasi) sempre sono quelle di gioia per le nuove vite che vedono la luce accudite amorevolmente da professionisti preparati e sensibili alle esigenze delle neo mamme.

L’episodio di ieri è una doccia fredda per un reparto in cui la quiete e la serenità dovrebbero essere un «must».

Stando a quanto accertato dalla Polizia, intervenuta per sedare la rissa, due donne avrebbero litigato per vecchi rancori famigliari. La storia parte da lontano. Lei e lui, un tempo innamorati, si separano. Lei si rifà una vita, lui pure. Fin qui tutto liscio. Se non fosse che, come spesso accade, il fato ci mette lo zampino. Lei resta incinta come pure, nello stesso periodo - pare -, la nuova compagna di lui.

E siccome il diavolo fa le pentole e non i coperchi, le due donne si ritrovano insieme in corsia.

Al netto del pancione, monta la rabbia. Volano occhiatacce tra parenti, parole grosse, fino a quando, ieri mattina, i due gruppi famigliari arrivano alle mani. In corsia accade il parapiglia.

In pochi istanti le pazienti che erano nei corridoi si sono rintanate nelle camere spaventate per quello che stava accadendo. Una roba da non credere ai propri occhi quelle donne che urlavano, inveivano l’una contro l’altra e che, senza giri di parole, sono passate ben presto alle vie di fatto.

Sgomento anche tra i medici e le ostetriche di turno in reparto che hanno cercato di capire cosa stava accadendo e invano hanno tentato di scongiurare conseguenze peggiori. La situazione era troppo incandescente per essere governata.

«All’improvviso abbiamo sentito urla e abbiamo visto il parapiglia», racconta allibito un testimone in camice bianco.

L’unica soluzione possibile, per evitare di prenderle, è chiamare la Polizia.

Due agenti, poi altri due a stento riescono a sedare la zuffa. Una decina - pare - le donne coinvolte. Alla fine ci sono voluti gli equipaggi di quattro Volanti e due vigilanti del Santissima Annunziata per riportare la situazione alla dovuta calma.

I poliziotti hanno identificato tutte le protagoniste dell’increscioso episodio, in attesa di capire se scatterà per loro o meno la denuncia.

[M.Mas.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

compost

Il Comune di Massafra promuove il compostaggio in casa

 
In scuola Taranto cade finestra e ferisce addetta pulizie

In scuola Taranto cade finestra
e ferisce addetta pulizie

 
Calenda Emiliano

Ilva, Emiliano soddisfatto: sconfitto
ministro Calenda e governo uscente

 
arsenale marina taranto

Restaurato l’archivio dell’Arsenale di Taranto, «tesoro» della Marina

 
Uccisero pregiudicato confermata condanna a due fratelli

Uccisero pregiudicato confermata condanna a due fratelli

 

Dipendente Ilva si frattura una gamba

 
ulivi

Niente xyllela ad Alberobello e Massafra, fuori dall'area di contagio

 
agenzia turistica chiusa a taranto

L’agenzia viaggi non riapre e scattano le denunce

 

MEDIAGALLERY

I soldi dal traffico di droga, sequestrati beni a pregiudicato

I soldi dal traffico di droga, sequestrati beni a pregiudicato

 
Foggia, rapinatori assaltano farmacia: sequestrati i dipendenti

Foggia, rapinatori assaltano farmacia: sequestrati i dipendenti

 
Melfi-Potenza, tragico scontro tra auto e un camion: un morto

Melfi-Potenza, tragico scontro tra auto e un camion: un morto

 
Blitz a Taranto contro gang di narco rapinatori: «Te lo vuoi fare il dottore?»

Blitz a Taranto, le intercettazioni: «Te lo vuoi fare il dottore?»

 
Rapinatori cantanti incastratida un video su You Tube

Rapinatori cantanti incastrati
da un video su You Tube

 
Emergenza cinghiali a Bari22 catturati e trasferiti in riserva

Emergenza cinghiali a Bari
22 catturati e trasferiti in riserva

 
Restart, così i piatti del futuro di Ladisa  a Bari

Restart, così i piatti del futuro di Ladisa a Bari

 
In due madre e figlio tentarono di uccidere un medico a Foggia: il mandante era il fratello della vittima

In due madre e figlio tentarono di uccidere un medico a Foggia: il mandante era il fratello della vittima

 

LAGAZZETTA.TV

Spettacolo TV
L'amour secondo Kechiche, canto primo

L'amour secondo Kechiche, canto primo

 
Mondo TV
Cervello, studio sugli interneuroni colinergici

Cervello, studio sugli interneuroni colinergici

 
Meteo TV
Previsioni meteo per sabato, 26 maggio 2018

Previsioni meteo per sabato, 26 maggio 2018

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 21

Ansatg delle ore 21

 
Italia TV
Code per vedere spoglie Giovanni XXIII in Duomo Bergamo

Code per vedere spoglie Giovanni XXIII in Duomo Bergamo

 
Sport TV
Il Giro d'Italia riparte dalla Reggia di Venaria

Il Giro d'Italia riparte dalla Reggia di Venaria

 
Calcio TV
Il Bologna esonera Donadoni, pronto Pippo Inzaghi

Il Bologna esonera Donadoni, pronto Pippo Inzaghi

 
Economia TV
L'idroscalo di Milano si rifa' il look, stop ad alghe e cura del verde

L'idroscalo di Milano si rifa' il look, stop ad alghe e cura del verde