Cerca

Giovedì 23 Novembre 2017 | 14:14

martina franca

Paura al comando dei vigili
giù i pannelli all'ingresso

Al Centro Servizi di piazza D'Angiò i lavori erano stati terminati a giugno

Paura al comando dei vigili giù i pannelli all'ingresso

Pasquale D’arcangelo

MARTINA - Un boato alle 13 al Centro Servizi, al Comando di Polizia Municipale. Nel corridoio d’ingresso che dalla sala d’attesa porta al piantone sono venuti giù, inspiegabilmente, cinque pannelli in cartongesso, finendo al suolo a meno di un metro dalle sedie per il pubblico e dinanzi ad una porta di un deposito attrezzi. Una scena da sisma, per chi ha visto, per fortuna da lontano, staccarsi il primo e a seguire gli altri. Non era ancora cambio di turno, altrimenti sarebbero potuti passare i vigili da quel corridoio d’ingresso, passaggio obbligato per tutti.

L’incredibile distacco di alcuni pannelli di un controsoffitto, appena ultimato all’inizio dell’estate con la direzione dei lavori dello stesso ufficio tecnico comunale, per risolvere il problema dello spreco energetico in quei capannoni del Centro Servizi, nati per fare sfilate di moda o comunque show room per l’industria tessile, prima della crisi del settore. E invece trasformati, a questo punto maldestramente, in quella che può diventare la cittadella della sicurezza, se anche l’altra parte rimasta vuota (se non per un ufficio affittato ad Assindustria, nel vano tentativo di trasformare il tutto in un hub per le start-up) sembra destinata alla Compagnia dei Carabinieri.

Saranno i tecnici a stabilire le cause di quel crollo che per ora ha interessato una minima parte dei pannelli di controsoffittatura, dopo un inverno passato con giubbotti e cappotti stoicamente dai vigili in quegli uffici che invece durante l’estate hanno potuto fruire dei condizionari, grazie a questo intervento. Potrebbe essere stato il vento forte di fine mattinata a incunearsi in quei cunicoli facendo pressione in uno degli angoli, dove sono venuti pericolosamente giù quei pannelli, provocando paura tra i presenti subito usciti in piazza d’Angiò. Potrebbero essere stati montati male i ponteggi, piuttosto che gli attacchi del cartogesso, considerato che sono stati ultimati da pochi mesi i lavori.

Servirà un altro collaudo più attento e puntuale, se dovesse essere questa la causa. Per i vigili, il personale di pulizia e i cittadini, che in quel momento potevano essere sotto quei pannelli in cartogesso. E a quest’ora staremmo a raccontare un'altra storia. Ce ne sono centinaia di pannelli in quell’ufficio del Comando di Polizia municipale, dove abbassare il soffitto per garantire il risparmio energetico e anche un clima accettabile durante la stagione invernale ed estiva rischia di riaprire una vecchia polemica, sul frettoloso trasferimento di due estati fa, con un aumento di costi, di non poco conto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione