Cerca

Mercoledì 22 Novembre 2017 | 08:40

Denuncia Fiom

Taranto, ditta appaltatrice
Ilva licenzia un sindacalista

«Un provvedimento pretestuoso per scoraggiare le iniziative di lotta a favore dei lavoratori»

Ilva a Taranto

Lo stabilimento Ilva

«Alla Giove Srl, ditta di appalto Ilva, si licenzia la Rsu (Rappresentanza sindacale unitaria) perché fa il sindacalista. Il provvedimento espulsivo è pretestuoso e finalizzato a depotenziare e scoraggiare le iniziative di lotta intraprese per rivendicare il rispetto degli accordi sottoscritti per il recupero salariale e il diritto alla rotazione di tutti i dipendenti collocati in Cigs». E’ quanto denunciano Giuseppe Romano e Fernando Colopi della Fiom Cgil di Taranto riferendosi al licenziamento, da parte della ditta Giove Srl, di Bernardo Reo, operaio ed Rsu Fiom.

«Come organizzazione sindacale - si legge in una nota - abbiamo impugnato il licenziamento e denunciato (ai sensi dell’ex art.28 L.300/700) la ditta Giove Srl tramite l’avvocato Massimiliano Del Vecchio, per comportamento antisindacale e, a partire dal 12 settembre i lavoratori, dopo essersi riuniti in assemblea, sciopereranno per solidarietà al loro collega». La Fiom chiede infine «all’Ilva, ai commissari straordinari, alla Regione Puglia ed al Governo di vigilare e verificare in questo delicato momento, che vede il passaggio di proprietà dello stabilimento, sul sistema degli appalti, sul rispetto dei diritti, sulla legalità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione