Cerca

Venerdì 24 Novembre 2017 | 06:49

a massafra

Una gravina di emozioni
viaggio nell'entroterra

A piedi o in bici, si andrà alla scoperta dei siti meno esplorati

gravina di massafra

di ANTONIO PICCOLO

MASSAFRA - «Massafra una “Gravina” di emozioni» è la serie di eventi che mira a promuovere l’immagine e i luoghi dell’entroterra massafrese. A piedi o in bici a spasso tra i siti meno esplorati, addentrandosi nei segreti dell’arte pittorica rupestre, che ha contribuito a rendere il territorio cittadino affascinante e unico. Nell’ambito di questa programmazione c’è anche un incontro teorico-esperienziale volto a riscoprire la piena unità tra psiche, corpo e natura: «Io anima, io corpo, io natura». Il villaggio rupestre di Santa Marina, nella Gravina San Marco, ancora al centro dell’attenzione. Questa volta per un percorso meditativo-vibrazionale, domenica pomeriggio alle 17, grazie alla psicologa, psicoterapeuta e quantum trainer Carmen Di Muro.

L’appuntamento rientra nel progetto «Massafra, una Gravina di emozioni», realizzato dalla cooperativa Nuova Hellas, gestore dell’info-point di Massafra, vincitore dell’iniziativa promossa da Puglia Promozione attraverso il piano strategico del turismo Puglia365.

Ad aprire l’incontro sarà Raffaella Portararo, responsabile info-point Massafra. Ingresso libero con prenotazione consigliata. «Il dominio dell’indagine scientifica che conduce nei meandri delle bizzarre dinamiche energetiche che determinano lo stato di salute - spiega Carmen Di Muro - è il palpitante mondo quantistico in cui la vita vibra. Ed è proprio l’unione tra scienza e divino a far ricomprendere il nostro rapporto con l’ambiente che viene plasmato attraverso il potere emotivo. La vera forza capace di irradiare la via del benessere e di condurci alla guarigione dentro di noi».

A tale scopo, afferma, un ruolo determinante è svolto dalla meditazione, pratica che riesce a ristabilire una linea di congiunzione tra psiche e soma: uno stato di piena unità del proprio essere attraverso la riemersione del pieno sentire e, al contempo, di liberazione dagli automatismi fisici e mentali che ostacolano la nostra massima espressione. Infatti moltissime evidenze scientifiche mostrano che attraverso l’utilizzo della meditazione si sviluppa un maggior senso di equilibrio emotivo che oltre ad essere benefico per la salute organica ed immunitaria dell’individuo si riversa nella gestione dei propri stati mentali con ovvie conseguenze positive nella qualità delle relazioni.

«Finalità di questo percorso teorico-esperienziale - conclude la psicologa, psicoterapeuta e quantum trainer Carmen Di Muro - diventa, dunque, non soltanto acquisire una maggiore conoscenza disciplinare della nostra natura quantico-energetica avvalendoci del supporto di varie discipline (fisica e meccanica quantistica, neuroscienze, filosofia, psicologia), alla cui spiegazione teorica seguirà la pratica meditativa, ma e soprattutto fare in modo che ogni partecipante si fermi a riflettere e a comprendere il tipo di energia che in quel preciso momento di vita lo sta animando, in modo da liberare il potenziale e lavare le proprie componenti interiori avvelenate da pensieri ed emozioni tossiche con cui quotidianamente si viene a contatto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione