Cerca

Giovedì 23 Novembre 2017 | 02:40

i nodi del turismo

Ripresi i collegamenti
con l'isola di San Pietro
Motonave in panne per 11 giorni

Isola di San Pietro a taranto

di PAMELA GIUFRE'

TARANTO - Sono ripresi da ieri i collegamenti con l’isola di San Pietro. Mentre da oggi sarà possibile ottenere il rimborso delle giornate perse a causa dell’avaria che ha interessato la motonave dell’Amat «Adria». Per 11 giorni, infatti, il mezzo è rimasto fermo lasciando a terra i passeggeri, tanto gli abbonati allo stabilimento balneare di San Pietro, quanto gli avventori fortuiti che avevano già acquistato i ticket per il trasporto. Dall’Amat fanno intanto sapere che i rimborsi dei biglietti individuali non utilizzati proseguono puntualmente e che finora il risarcimento ha riguardato circa 3mila ticket di viaggio. Da oggi inoltre, come detto, gli abbonati al servizio idrovie potranno rivolgersi agli uffici commerciali Amat di via D’Aquino per il rimborso delle giornate perse a causa dello stop ai collegamenti con l’isola di San Pietro.

Il servizio da ieri ha ripreso regolarmente secondo gli orari consueti ed in vigore dal 24 giugno. Partenze e approdi sono consultabili sul sito internet dell’Amat. La motonave «Adria» ritorna quindi in mare dopo quasi due settimane dalla sospensione del servizio dovuta alla necessità di effettuare un intervento di riparazione e alle conseguenti verifiche di natura tecnica dopo il guasto che si è registrato sabato 19 agosto. L’operazione, svolta dal personale dell’azienda per la mobilità urbana e dai tecnici delle imprese incaricate, è durata 6 giorni. Al termine di questo arco di tempo, sono state ripristinate le condizioni per la navigazione che, per cause indipendenti dalla volontà dell’Amat, ha potuto riprendere soltanto da ieri.

Intanto, prima di questo nuovo «battesimo del mare», la motonave è stata sottoposta a tutti i necessari test in acqua, utili a concludere le verifiche in precedenza fatte a terra. Test che chiaramente Adria ha superato e per questo motivo l’azienda che cura il servizio delle idrovie, collegando la città con l’isola di San Pietro, ha deciso di riprendere i trasporti da e per lo stabilimento balneare di proprietà della Marina Militare.

Il guasto ha riguardato nello specifico l’elica, richiedendo appunto la messa a secco dell’imbarcazione con la quale l’Amat garantisce l’apprezzato servizio delle idrovie. La ripresa del trasporto marittimo è stata rallentata poi a causa del cedimento dei binari al momento dell’alaggio.

Le idrovie saranno attive fino a domenica 17 settembre. Nei giorni scorsi, intanto, il guasto dell’Adria ha alimentato una «querelle» tra la consigliera comunale Floriana De Gennaro e l’assessore alle Società partecipate del Comune di Taranto, Massimiliano Motolese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione