Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 00:35

A Statte

Taranto, preso un rapinatore
guidava sotto l'effetto di droga

Il giovane ha assalito prima una stazione si sevizia,poi un ragazzo in attesa del bus, poi ha tentato la fuga con un'auto rubata: sequestrata una pistola

Taranto, preso un rapinatoreguidava sotto l'effetto di droga

Prima ha tentato di rapinare il gestore di una stazione di servizio poi ha derubato un ragazzino fermo alla fermata del bus e alla fine è stato sorpreso dai Carabinieri armato, alla guida di un0auto rubata e per giunta sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. Protagonista del movimentato episodio un pregiudicato 26enne di Taranto, Francesco Urbano, che è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Taranto, per tentata rapina, rapina, resistenza a pubblico ufficiale, guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti e/o psicotrope, detenzione di pistola clandestina.

Il giovane, ieri pomeriggio, sotto la minaccia di una pistola, tentava di rapinare dell’incasso giornaliero il gestore di un distributore di carburanti Statte ,sulla via per Taranto, non andata a buon fine solo grazie alla pronta reazione della vittima che, per nulla intimorita, ingaggiava una breve colluttazione con il malfattore costringendolo alla fuga; successivamente, sempre a Statte, il giovane si faceva consegnare la somma contante euro 20,00 da un minore fermo alla fermata dell’autobus.

Il rapinatore veniva rintracciato dai militari dell'Arma alla guida di autovettura VW Passat (risultata poi rubata), mentre percorreva via Orsini nel rione Tamburi del capoluogo jonico. Il 26enne, prontamente inseguito da Carabinieri, dopo alcune manovre azzardate, urtava uno scooter parcheggiato e, nel tentativo di fuggire a piedi, abbandonava il mezzo, rifugiandosi prima in una vicina chiesa e successivamente raggiunto e bloccato dagli operanti in via Generale Basta. Durante gli accertamenti, i militari rinvenivano, all’interno dell’autovettura in questione, una replica di pistola marca Bruni modello P38 cal. 8 mm. a salve modificata, poiché priva del tappo rosso, completa del caricatore.

A Urbano è stata contestata anche la guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti e/o psicotrope perché positivo ai test tossicologici: il giovane è stato accompagnato in carcere.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione