Cerca

Martedì 21 Novembre 2017 | 00:13

Muore una 19enne, grave una piccola di quattro mes

Termina in tragedia
la gita all’Acquapark
per famiglia tarantina

Termina in tragedia la gita all’Acquapark per famiglia tarantina

di Angelo Morizzi

METAPONTO - Una giornata di relax vissuta all’Acquapark di Metaponto è finita in tragedia, sulla via del ritorno, per una famiglia tarantina residente nel rione Paolo VI. E’ rimasta coinvolta in un incidente stradale mortale sulla statale 106 Jonica, all’altezza dello svincolo per Pantanello di Metaponto in territorio di Bernalda. A perdere la vita è stata Michelina (Michelle) Cesario di 19 anni. La giovane viaggiava affianco al patrigno Antonio, rimasto lievemente ferito e dimesso ieri dall’ospedale di Policoro dove era stato temporaneamente ricoverato, assieme alla moglie, seduta dietro. Con i tre, anche una figlia di appena quattro mesi, coinvolta nello schianto contro un guard rail e trasportata d’urgenza, in eliambulanza, all’ospedale regionale San Carlo di Potenza dove versa tuttora in gravi condizioni per un trauma cranico.

I quattro viaggiavano a bordo di un’Alfa Romeo di colore scuro che, intorno alle 19,45 di domenica, per cause ancora in corso di accertamento, ha perso aderenza col manto stradale, finendo contro la cuspide del guard rail che separa la corsia di marcia della statale 106 da quella che immette sulla viabilità di servizio. Forse un guasto meccanico, una ruota scoppiata, o la velocità - la causa non è ancora del tutto chiara -, hanno fatto perdere all’uomo il controllo dell’auto che ha poi caracollato con un’altra vettura che seguiva, un’Audi 4, e su cui si trovavano due giovani fidanzati di Matera. I due sono rimasti leggermente feriti ed hanno riportato una prognosi di pochi giorni di prognosi. Nulla da fare invece per la povera Michelina (Michelle) Cesario. Sarebbe morta sul colpo, a seguito della violenza dello schianto, anche se il personale del 118 accorso sul posto ha cercato in tutti i modi di rianimarla. La ragazza è stata colpita dalle lamiere del guard rail, le quali hanno sfondato la carrozzeria dell’auto sulla quale viaggiava la famiglia tarantina. Bilancio, dunque, drammatico: una giovanissima morta e cinque feriti, di cui la neonata, come detto, versa in gravi condizioni. E poco ore prima sempre nella zona di Metaponto, sull’ex strada statale 175 Matera-Mare, in un altro incidente erano rimaste coinvolte quattro auto. Bilancio otto feriti, di cui due in gravi condizioni. Nel Tarantino negli ultimi giorni ci sono stati cinque morti per incidenti: nel fine settimana il dipendente dell’Amiu sulla Circummarpiccolo. Prima due altamurani sulla statale 100, verso Mottola, e appena qualche domenica fa due giovanissimi tra Pulsano e Leporano alla curva della Baia d’Argento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione