Cerca

Martedì 21 Novembre 2017 | 14:56

conteolli Poltrada a taranto

Bus senza assicurazione
portava in gita gli studenti

Aveva 26 ragazzi a bordo. Bloccato ad un controllo, mezzo sequestrato, i passeggeri trasferiti su un altro pullman

Polstrada

di RAFFAELLA CAPRIGLIA

TARANTO - Era senza assicurazione un autobus con a bordo 26 minori e relativi accompagnatori, diretto ad un soggiorno vacanziero fra Castellaneta Marina e Crotone. E’ quanto appurato dalla sezione Polizia Stradale di Taranto, diretta dal vicequestore aggiunto Nicola Manzari, che ha predisposto, nell’ultimo fine settimana, l’intensificazione dei controlli per contrastare condotte di guida pericolose e ottenere altresì il rispetto delle norme comportamentali di guida. Questo per consentire un ordinato flusso della circolazione stradale. Ad effettuare l’accertamento, sull’autostrada A14, è stata la sottosezione autostradale di Taranto. Gli agenti hanno accertato che il conducente non era in grado di dimostrare il corretto rapporto di lavoro con la azienda proprietaria del veicolo ed inoltre non era in grado di esibire il certificato assicurativo in corso di validità. Avendo il sospetto che il veicolo fermato potesse essere privo di assicurazione e fosse quindi un mezzo «fantasma» (forma di illegalità diffusa e in costante crescita, con rilevanti conseguenze di portata economica negativa verso quanti dovessero rimanere vittima di un incidente), l’equipaggio ha proceduto all’accertamento con la banca dati Ania attraverso la sala operativa. Il mezzo è così risultato privo di copertura assicurativa per la responsabilità civile verso terzi.

Dovendo procedere alla contestazione dell’infrazione a al relativo sequestro amministrativo del veicolo, si è chiesto al conducente di contattare il tour operator per l’invio sul posto di un veicolo sostitutivo in modo da far proseguire il viaggio ai passeggeri con i minori disagi possibili, anche in ragione della presenza prevalente di bambini e ragazzi. Vista inoltre la temperatura esterna particolarmente elevata, circa 37 gradi, si è fatto rientro nella vicina caserma della Polstrada, nell’area vicina il casello, dove i passeggeri sono stati fatti accomodare nei locali della sottosezione, in ambienti climatizzati e lì, sotto la costante osservazione degli accompagnatori, hanno trovato ristoro consumando panini e bevande fresche. Il personale intervenuto si è prodigato per far sì che le condizioni dei ragazzi fossero le migliori possibili, intrattenendosi con loro per far trascorrere l’attesa in condizioni di serenità e illustrando loro l’attività della Polizia Stradale. L’autobus sostitutivo arrivato è risultato in regola ed idoneo al viaggio. Così tutti i passeggeri hanno presto posto sul nuovo mezzo ed hanno potuto proseguire la vacanze in condizioni di sicurezza. Al conducente del veicolo è stata intanto contestata la relativa violazione di legge col sequestro amministrativo dell’autobus.

Il controllo dei pullman da turismo, con particolare riferimento al turismo scolastico, è un’attività svolta in maniera costante da parte della Polizia Stradale. Da maggio ad oggi, sono stati controllati 69 autobus impegnati in gite e viaggi di istruzione organizzati dalle scuole ed elevate 44 contravvenzioni per violazioni al Codice della strada.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione