Cerca

Lunedì 20 Novembre 2017 | 10:10

A Taranto

Droga e pistola in officina
arrestato un meccanico

Droga e pistola in officinaarrestato un meccanico

Aveva nascosto armi e droga nella sua officina meccanica di via Cesare Battisti. Nei guai è finito un meccanico di 47 anni, Giuseppe Di Presa. L’uomo, al termine del controllo di polizia, è stato arrestato. In azione sono entrati i Falchi della Polizia, gli agenti in borghese della Squadra Mobile di Taranto.

L’altro pomeriggio è scattato il controllo. L’operazione antidroga è stata mirata. Da qualche tempo gli investigatori sospettavano che il meccanico fosse coinvolto in una serie di loschi affari. Così hanno deciso di vederci chiaro e hanno proceduto alla perquisizione all’interno di un officina meccanica in Via Cesare Battisti.
Il titolare dell’attività, Giuseppe Di Presa, tarantino di 47 anni, ha lasciato che gli agenti rovistassero nella sua officina. Non c’è voluto molto prima che i poliziotti trovassero quello per cui era scattato il controllo.

Gli agenti nel corso della perquisizione hanno trovato nascosti all’interno di un mobiletto del bagno cinque panetti di hashish per un peso di circa 450 grammi e due involucri termosaldati contenti complessivamente 50 grammi di cocaina.
Sempre all’interno dello stesso mobile, inoltre, i Falchi hanno anche ritrovato due armi, una doppietta da caccia calibro 10 con annesse 22 cartucce dello stesso calibro ed una pistola marca Bruni parzialmente modificata oltre ad altri 50 proiettili calibro 9x21.

Nel corso della perquisizione sono stati anche recuperati numerosi documenti d’identità e patenti di provenienza illecita dei quali l’uomo non ha saputo spiegare la provenienza. a quel punto Di Presa è stato accompagnato negli uffici della questura per gli accertamenti, prima di finire in stato di arresto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione