Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 00:20

elezioni comunali

Taranto, sfida aperta
tra dieci candidati sindaco

comune di taranto

TARANTO - Dieci candidati sindaco e 37 liste per 1.149 candidati al Consiglio comunale: un record per la città di Taranto, guidata per due mandati consecutivi dal sindaco-pediatra Ippazio Stefano, a capo di una coalizione di centrosinistra. E altri due candidati sindaco sono stati esclusi dalla Commissione elettorale circondariale di Taranto per non aver raggiunto il numero minimo di sottoscrizioni.
I temi principali della campagna elettorale sono quelli dell’Ilva, che sta per passare nelle mani dei privati, delle bonifiche, della riconversione economica, dell’uscita definitiva dal dissesto finanziario (che fu certificato il 17 ottobre 2006), del rilancio del porto, della riqualificazione della Città vecchia, della destinazione delle risorse messe a disposizione del Cis - il contratto istituzionale di sviluppo - della sicurezza e del turismo. La sfida è aperta.

Si candidano Stefania Baldassari, direttrice del carcere di Taranto attualmente in aspettativa (supportata da 8 liste; tra queste Forza Italia è diventata Forza Taranto e Direzione Italia compare con il nome Direzione Taranto); Rinaldo Melucci, presidente dello Ionian Shippin Consortium (sostenuto, tra gli altri, da Pd, Psi, Centristi-Area popolare); l’avvocato Francesco Nevoli per il Movimento Cinque Stelle; Piero Bitetti, ex Pd, presidente del Consiglio comunale uscente; il consigliere comunale Mario Cito, figlio dell’ex sindaco e leader di AT6 Giancarlo; l’ambientalista Vincenzo Fornaro; l’ex procuratore della Repubblica, Franco Sebastio; l’ex giudice di sorveglianza Massimo Brandimarte; l’ex dirigente della Provincia, Luigi Romandini; e l’ex direttore dell’Aci Pino Lessa. (di Giacomo Rizzo, ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione