Cerca

Martedì 21 Novembre 2017 | 01:57

taranto rinasce

Tour in Città vecchia
col «calessino» è più bello

L'idea è nel progetto Taras. A bordo di un'Ape per scoprire il fascino dell'Isola antica

in calesse per Taranto

di PAMELA GIUFFRE'

TARANTO - In giro per i vicoli della Città vecchia a bordo dell’ape calessino a suon di «That’s amore». Sembra un sogno. E quasi lo è grazie alla fervida iniziativa di due giovani dipendenti dell’hotel Akropolis nel centro storico. Lo scorso ottobre, tra una pausa e l’altra del loro lavoro, Gabriele e Giovanni hanno messo giù l’idea di dar vita ad un mini taxi su tre ruote che potesse «scarrozzare» i turisti lungo le vie più caratteristiche dell’Isola antica.

Un investimento iniziale di 7mila euro per l’acquisto dell’ape carro ed il suo allestimento, tanta buona volontà, e l’idea ha ben presto preso forma e consistenza. L’iniziativa è stata presentata ieri in piazza San Francesco in Città vecchia dai due promotori, Gabriele Dormio e Giovanni Cianciaruso, e da Silvio Busico, direttore generale di «Programma Sviluppo».

«Taranto in calessino» è infatti la prima realtà nata grazie all’incubatore avviato all’interno del progetto «Taras» - sostenuto da Fondazione con il Sud e promosso da Programma Sviluppo in rete con il Comune di Taranto, l’Università degli Studi di Bari tramite il Dipartimento Jonico, Confcooperative Taranto, Centro servizi volontariato Taranto, istituto professionale di Stato Cabrini e Universus Csei - e incentrato sulla valorizzazione in chiave turistica del territorio.

«Volevamo dare un’alternativa a questa città - dichiarano Dormio e Cianciaruso - e contribuire ad incentivare il turismo. Pensando a tutto quello che potesse servire al turista e che la nostra città non possiede, abbiamo quindi sviluppato l’idea di Taranto in calessino. Vogliamo dare un vero e proprio servizio di accompagnamento nella nostra città al visitatori con l’ausilio di audioguide in Italiano ed in Inglese. Il tour comprende tutti i monumenti più importanti, passando anche per le vie principali, tra via Cava e via Duomo. Siamo infatti convinti che da questo mezzo sia più facile trasmettere emozioni speciali ai visitatori, mutuando il modello di città turistiche come Capri ed Ischia dove c’è appunto l’ape calessino».

Sbarcati dalla prima nave da crociera approdata a Taranto nei giorni scorsi, i primi turisti si sono già imbarcati sull’ape calessino. «L’iniziativa - spiega Busico - ha subito avuto un grande ed interessante riscontro in occasione dello sbarco dei crocieristi il 15 maggio. Con l’attracco della prima nave c’è infatti stato il boom. Si è registrato il sold out. Su di noi, questi e tutti i giovani che si prodigano per il rilancio turistico e culturale del territorio potranno sempre contare. Questo, del resto, è il momento giusto. Taranto è infatti sotto i riflettori nazionali ed internazionali in questo momento e brilla di una nuova luce. Perciò stiamo lavorando ad una serie di iniziative che daranno i primi frutti tra l’estate e settembre».

L’ape-calessino sarà attivo tutti i giorni dalle 9 alle 21. Lo si potrà trovare in piazza Fontana e piazza Castello. Il tour da 45 minuti costa 15 euro a persona.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione