Giovedì 19 Luglio 2018 | 08:11

la denuncia

«In ospedale ho atteso
l'ambulanza per otto ore»

Dal Pronto soccorso del SS. Annunziata ad una clinica complicato trasferimento di un'anziana il 25 aprile

«In ospedale ho atteso l'ambulanza per otto ore»

TARANTO - «Ho vissuto sulla mia pelle il dramma del Pronto soccorso al Santissima Annunziata». Ennesima denuncia di ritardi ed incomprensibili, quanto disagevoli, attese al pronto soccorso, ma anche di confusione e urla dei pazienti che «chiedevano di essere visitati».

A scrivere alla redazione della «Gazzetta» una cittadina che in un giorno di festa (nella fattispecie lo scorso 25 aprile) ha vissuto la disavventura di dover fare ricorso alle cure del Pronto soccorso intorno alle 13 per la madre 87enne affetta da varie importanti patologie. La denuncia, però, non riguarda tanto l’attesa per effettuare i necessari controlli, completati intorno alle 17,30, quanto il fatto che da quest’ora ne siano passate circa otto prima che in ospedale arrivasse un’ambulanza con la quale l’anziana potesse essere trasferita e ricoverata in una casa di cura accreditata. Un’ambulanza è finalmente giunta in ospedale intorno all’una della notte e solo a quel punto, dopo una stressante attesa al Pronto soccorso, la donna è stata finalmente trasferita.

«Pare che l’ambulanza sia unica»: così riporta la donna in base a quanto riferitole dal personale che doveva giustificare l’attesa. E, una volta giunta l’ambulanza, non le è stato consentito di salire a bordo ed accompagnare la madre, «nonostante il posto ci fosse», perché il regolamento non lo prevede, riferisce ancora. La permanenza di ore nel Pronto soccorso ha consentito quindi di assistere alle non poche rivendicazioni di pazienti e cittadini in attesa di una consulenza medica secondo un ventaglio di lamentazioni (tempi biblici, confusione) ed un elenco di conseguenti giustificazioni (personale insufficiente, ricorsi inappropriati al Pronto soccorso, carenza della medicina territoriale, pericoloso stress per gli operatori). Tutto un «dèjà vu». Purtroppo.[M.R.Gigante]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Taranto, forte odore di gas in città: l'Eni segnala fuga di Gpl

Taranto, forte odore di gas in città: l'Eni segnala fuga di Gpl

 
Taranto, la cartomante del call centera 7 cent/minuto: il sindacato mi tuteli

Taranto, la cartomante del call center
a 7 cent/minuto: il sindacato mi tuteli

 
Forte odore gas a Tarantocittadini: in zone Ilva ed Eni

Forte odore gas a Taranto
cittadini: in zone Ilva ed Eni

 
Ilva, la cordata Acciaitalia pronta a rilanciare l’offerta

Ilva, la cordata Acciaitalia pronta a rilanciare l’offerta. Di Maio: in corso analisi controproposta Am

 
Taranto, Amat e Amiu ecco i nuovi vertici

Taranto, Amat e Amiu
ecco i nuovi vertici

 
Taranto, Comune nominai vertici di Amat e Amiu

Taranto, Comune nomina
i vertici di Amat e Amiu

 
Parroco si tuffa in mare ad Ostuni e muore annegato

Parroco si tuffa in mare
ad Ostuni e muore annegato

 
Sequestro cozze prelevate da zona vietata a Taranto

Sequestro cozze prelevate
da zona vietata a Taranto

 

GDM.TV

Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 

PHOTONEWS