Cerca

Giovedì 24 Maggio 2018 | 13:28

Malato di tumore alla vescica

Taranto, morte sospetta
di 63enne: indagati 9 medici

Il paziente non si era più ripreso dopo la prima operazione

ospedale Santissima annunziata taranto

Nove medici in servizio nel reparto di Urologia dell’ospedale Santissima Annunziata di Taranto sono finiti nel registro degli indagati per cooperazione in omicidio colposo a seguito dell’inchiesta aperta dal sostituto procuratore Lanfranco Marazia sul decesso del 63enne tarantino Cosimo Marzia, avvenuto lo scorso 1 marzo.

È stata la moglie della vittima a rivolgersi ai Carabinieri con un esposto che ha fatto scattare l’indagine che oggi passerà attraverso l’affidamento ad un medico legale dell’esame autoptico sulla scorta degli avvisi di accertamento tecnico non ripetibile fatti notificare dal pm Marazia ai nove medici, alcuni dei quali difesi dagli avvocati Carlo e Claudio Petrone.
Stando a quanto denunciato dai familiari della vittima - che hanno nominato quale proprio consulente il medico Mario Borrelli - Cosimo Marzia, malato di tumore alla vescica, era andato all’ospedale Santissima Annunziata per sottoporsi ad un intervento chirurgico di cistectomia totale (asportazione di vescica e prostata con ricostruzione della vescica) ed è invece giunto nel reparto di Rianimazione dopo un vero e proprio calvario.

Nell’aprile del 2016, si apprende, Marzia fu visitato e sottoposto ad accertamenti nel reparto di Urologia dell’ospedale e fu deciso di ricorrere a terapia chirurgica (appunto la cistectomia totale) ma i medici decisero di rinviare l’intervento dopo ulteriori accertamenti.

Nel mese di giugno del 2016, il paziente fu sottoposto ad altri analisi e controlli e fu rimandato a casa. A luglio, poi, nuovo day hospital, nuova conferma della necessità di intervenire ma ulteriore rinvio.

L’intervento è stato eseguito solo nel gennaio scorso. Nonostante le rassicurazioni fornite dai medici ai familiari circa la riuscita dell’intervento, Marzia subì uno choc settico tanto da essere trasferito d’urgenza in Rianimazione.
Da allora, le condizioni di Marzia non sono migliorate e anzi è stato sottoposto a due ulteriori interventi chirurgici per rimediare ad un quadro clinico che però non solo non è migliorato ma che l’1 marzo scorso ha portato al decesso dell’uomo, mai ripresosi dal giorno dell’intervento.
Ecco perché i familiari si sono rivolti alla Procura della Repubblica che per vederci chiaro, accertare la causa della morte nonché le modalità seguite dai medici nel trattare Marzia, ha disposto per stamattina l’affidamento dell’esame autoptico ad un medico legale.
[Mimmo Mazza]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

agenzia turistica chiusa a taranto

L’agenzia viaggi non riapre e scattano le denunce

 

Un operaio Ilva scrive a Mattarella: la fabbrica deve cambiare, non siamo assassini

 
Usura e arresti, sei arrestati a Taranto

Usura e truffa, sei arrestati a Taranto

 
stabilimento Ilva

Ilva: trattativa in stallo, per i sindacati si va avanti

 
Taranto, prof picchiato da papàdi alunno che voleva sospendere

Taranto, prof picchiato da papà di alunno: voleva sospenderlo

 
«Forza Nadia», da bimbi Tarantoincoraggiamento per la Toffa

«Forza Nadia», da bimbi Taranto
incoraggiamento per la Toffa

 
Ilva, Arcelor vede sindacati. Si tratta ad oltranza

Ilva, Arcelor vede sindacati. Si tratta ad oltranza

 

MEDIAGALLERY

Foggia, rapinatori assaltano farmacia: sequestrati i dipendenti

Foggia, rapinatori assaltano farmacia: sequestrati i dipendenti

 
Melfi-Potenza, tragico scontro tra auto e un camion: un morto

Melfi-Potenza, tragico scontro tra auto e un camion: un morto

 
Blitz a Taranto contro gang di narco rapinatori: «Te lo vuoi fare il dottore?»

Blitz a Taranto, le intercettazioni: «Te lo vuoi fare il dottore?»

 
Rapinatori cantanti incastratida un video su You Tube

Rapinatori cantanti incastrati
da un video su You Tube

 
Emergenza cinghiali a Bari22 catturati e trasferiti in riserva

Emergenza cinghiali a Bari
22 catturati e trasferiti in riserva

 
Restart, così i piatti del futuro di Ladisa  a Bari

Restart, così i piatti del futuro di Ladisa a Bari

 
In due madre e figlio tentarono di uccidere un medico a Foggia: il mandante era il fratello della vittima

In due madre e figlio tentarono di uccidere un medico a Foggia: il mandante era il fratello della vittima

 
Cinque spacciatori fermati a Bari, agivano vicino l'Ateneo

Cinque spacciatori fermati a Bari, agivano vicino l'Ateneo

 
Molestie su minorenni, polizia arresta 51enne

Molestie su ragazzine, polizia arresta 51enne VIDEO

 

LAGAZZETTA.TV

Mondo TV
Usa: attenti a suoni sospetti in Cina

Usa: attenti a suoni sospetti in Cina

 
Spettacolo TV
I sogni che nascono in Armenia

I sogni che nascono in Armenia

 
Meteo TV
Previsioni meteo per venerdi', 25 maggio 2018

Previsioni meteo per venerdi', 25 maggio 2018

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 12

Ansatg delle ore 12

 
Italia TV
Dalle 12 le consultazioni con il premier incaricato

Dalle 12 le consultazioni con il premier incaricato

 
Calcio TV
Finito incontro, Ancelotti lascia sede Filmauro

Finito incontro, Ancelotti lascia sede Filmauro

 
Economia TV
Conti Pubblici, Bruxelles promuove l'Italia sul 2017

Conti Pubblici, Bruxelles promuove l'Italia sul 2017

 
Sport TV
Nadal a Roma, Re per l'8/a volta

Nadal a Roma, Re per l'8/a volta