Cerca

Venerdì 24 Novembre 2017 | 17:51

Ceduti dal Comune

Taranto, una onlus sportiva
in locali confiscati alla mafia

Anziana viveva in casa tra rifiuti interviene il Comune di Taranto

Il Gruppo Sportivo Delfino Taranto onlus, associazione sportiva dilettantistica che dal 1981 opera nel campo della promozione della pratica sportiva tra i disabili intellettivi, inaugurerà il 10 febbraio la sua nuova sede di corso Annibale in locali sottratti alla criminalità.

Il sodalizio tarantino è affiliato alla Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale, che è riconosciuta dal Comitato Italiano Paralimpico. Il locale è stato assegnato dal Comune di Taranto al G.S. Delfino a seguito di bando di gara indetto nel giugno 2015 per la concessione di un immobile confiscato alla criminalità organizzata, secondo il Decreto legislativo 159/2011.

"La nuova sede - spiega in una nota il presidente Giuseppe Fischetti - consentirà lo sviluppo di attività sociali che la dirigenza del G.S. Delfino intende proporre ai propri tesserati e può diventare punto di riferimento per i disabili intellettivi nella città. Venerdì sarà un momento speciale per tutti i ragazzi, i genitori, il gruppo di tecnici e volontari che hanno contribuito alle realizzazioni di questa associazione sportiva».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione