Cerca

Taranto

Mensa Arsenale, i sindacati
«La listeria nelle scamorze»

Arsenale, i sindacati denunciano«In mensa batteri nelle scamorze»

TARANTO - Nelle scamorze distribuite nella mensa dell’Arsenale della Marina militare di Taranto è stata riscontrata la presenza del batterio Listeria, la cui ingestione può provocare diarrea e/o gastroenterita acuta ma anche, nella forma più invasiva, encefaliti, meningiti e sepsi. E’ quanto denunciano Grazia Albano di Fp Cgil Difesa, Arcangelo Durante di Cisl Fp e Gaetana Pisarra di Uil Pa, in una nota inviata al contrammiraglio Salvatore Imbriani (direttore dell’Arsenale) e all’ammiraglio di divisione Edoardo Serra (comandante del Comando Marittimo Sud).

I sindacati fanno riferimento alle analisi chimiche e batteriologiche (effettuate dal Laboratorio Sca il 5 e il 27 dicembre) sulle scamorzine fornite alla mensa aziendale da una ditta privata. L’esito è stato comunicato alla Direzione dell’Arsenale militare il 23 dicembre, alla Commissione amministratrice mensa e ai rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza il 10 gennaio).

«Relativamente al grave episodio - scrivono le organizzazioni sindacali - nello stabilimento non vi è, da parte della Direzione, alcuna comunicazione ufficiale ai lavoratori». Cgil, Cisl e Uil si chiedono se la Direzione dell’Arsenale abbia «fornito l'opportuna informazione ai diretti interessati, nonché se intenda sottoporre ad indagini cliniche i commensali che hanno consumato il citato alimento e/o presentano sintomi riconducibili all’azione patogena». Inoltre, chiedono «quali provvedimenti siano stati adottati nei confronti della ditta fornitrice e se siano stati informati gli organismi sovraordinati e gli Enti difesa insistenti sul territorio ionico».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione