Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 08:00

Probabilmente caduto per un malore lunedì sera

Lo trovano morto in casa
giallo a Martina Franca

Lo trovano morto in casa giallo a Martina Franca

di PASQUALE D’ARCANGELO

MARTINA - Un tranquillo pensionato, vedovo da qualche mese, è stato ritrovato morto nella centralissima via Recupero, dove viveva da solo dopo essere stato sottoposto ad un intervento di by pass. L’ha trovato in una pozza di sangue la donna di servizio, ieri mattina, poco dopo le 8, quando è entrata per i lavori domestici ed ha subito chiamato i familiari e i carabinieri, ritrovatisi di fronte ad un uomo in pigiama, steso per terra nel soggiorno e con la testa rotta. Il medico legale non ha saputo dare spiegazioni dell’accaduto e la pm Lisceri ha disposto l’autopsia, facendo trasferire all’obitorio di Taranto il cadavere per ulteriori accertamenti, dopo che gli uomini della scientifica hanno raccolto tutti gli elementi necessari per svolgere un’inchiesta.

Probabilmente nevicava, quando l’ex direttore dell’Enaip, Mimmo Colucci, deve aver avuto un malore, in conseguenza al gran freddo che ha avvolto Martina e la Valle d’Itria da cinque giorni, secondo invece il medico di famiglia, ma anche rispetto alle sue stesse condizioni di salute: era cardiopatico e sicuramente tra i soggetti a maggior rischio in queste giornate siberiane, che tuttavia non hanno raggiunto livelli di mortalità preoccupante, perché tutti si sono rintanati in casa. Sette persone in cinque giorni, infatti sono scomparsa, di cui un paio nei centri di malati terminali neppure martinesi, addirittura meno della media annua (6 ogni 5 giorni), a riprova che la prevenzione nell’emergenza freddo polare è stata ben gestita da tutti, anche a livello individuale.

Ma un episodio qualche tempo fa di un pensionato, tramortito in campagna, ha indotto i carabinieri a non escludere alcuna ipotesi, proprio a tutela degli anziani, rispetto ad episodi delittuosi. Quella casa, pur centrale, non aveva vicini che potessero accorgersi di qualcosa e poi la nevicata che ha nuovamente imbiancato le strade ieri sera stessa ha avvolto di mistero questa morte. Con la prudenza di un’indagine che ha portato anche al sequestro preventivo della casa e una nuova stretta nei confronti di ladri e rapinatori, tutti passati al setaccio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione