Cerca

Lunedì 20 Novembre 2017 | 20:21

Nessun ripensamento

Brico center, confermata
la chiusura a Taranto

Brico center, confermatala chiusura a Taranto

Brico conferma la chiusura a Taranto. Nessun ripensamento da parte della direzione dell’attività di fai da te, giardinaggio e arredo casa che si trova all’interno del centro commerciale Auchan sulla via per San Giorgio. Anche ieri, a Bari, dove è stato aperto il tavolo di confronto sulla vertenza nell’ambito della task force regionale sul lavoro, Bricocenter è rimasto fermo sulla sua decisione. Dal 17 gennaio la struttura chiuderà i battenti ed i 21 lavoratori dovranno cercarsi un altro lavoro oppure trasferirsi in altre sedi.
Amaro in bocca per tutti. Ma i sindacati non si arrendono. E provano a giocare un’altra carta: quella della ricollocazione delle unità del Brico in altri ambiti, sfruttando anche l’impegno sottoscritto dalla Regione Puglia e quello - solo dichiarato però - della galleria commerciale Auchan.
«In fin dei conti - commenta Luigi Spinzi di Fisascat-Cisl - ce lo aspettavamo. Mai, da quando ci ha comunicato la sua decisione di chiudere, Bricocenter ha lasciato intendere un ripensamento. Noi, però, ci abbiamo creduto fino all’ultimo, anche puntando sulle risorse messe in campo dalla Regione Puglia per la concessione degli ammortizzatori sociali o per sostenere la riqualificazione del personale in vista di una riconversione delle attività. Quello che non ci aspettavamo, era che di fronte a questa determinazione Auchan non avesse ancora un interlocutore pronto almeno a dialogare per la ricollocazione del personale Brico ed il reimpiego della struttura. Il direttore Mauro Tatulli, il quale tuttavia non ha sottoscritto il verbale, ha però garantito l’impegno per favorire la riassunzione dei lavoratori».
Al tavolo, anche l’assessore al Lavoro della Regione Puglia, Sebastiano Leo, al quale i sindacalisti hanno chiesto di mantenere aperto il tavolo per non perdere l’attenzione sul caso Brico. «Siamo molto delusi dell’esito del tavolo - commenta Giovanni D’Arcangelo della Filcams-Cgil - ma non ci arrendiamo. Prendiamo atto dell’irreversibilità della scelta di Brico di abbandonare il territorio e del fatto che Auchan al momento non ha alcun accordo commerciale, oltre che dell’impegno fattivo ed evidente della Regione Puglia per mettere in campo strumenti per la ricollocazione del personale. Ma ritireremo il tavolo solo una volta che i licenziamenti diventeranno effettivi, quando, in una logica di bacino occupazionale, vorremo discutere della ricollocazione dei dipendenti». Intanto, domani c’è l’assemblea dei lavoratori Brico.[pamela giufrè]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione